Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Caso Tallio: il provino di Mattia Del Zotto quando sognava di diventare speaker radiofonico

 

Isolato, senza nessun contatto con il mondo esterno. Sono questi gli elementi prinicpali emersi attorno alla figura di Mattia Del Zotto, il 27enne brianzolo che ha confessato di aver ucciso con il veleno due nonni, la zia e aver tentato di fare lo stesso con altre cinque persone tra cui quattro familiari. Nell'ottobre 2016 il presunto autore degli omicidi col tallio aveva però partecipato ad un casting organizzato da Discoradio, una radio milanese che era alla ricerca di un nuovo conduttore attraverso il concorso intitolato "Speaker Factory". IL VIDEO

Mattia Del Zotto viveva nel suo mondo come un "hikikomori"

La vita di Mattia Del Zotto, da due anni isolato di fronte al computer

Famiglia sterminata col veleno, il nipote: «Si, sono stato io»

Morti per avvelenamento da tallio, arrestato il nipote 27enne

Trovate tracce di metallo all'interno di una tisana

Potrebbe Interessarti

Torna su
UdineToday è in caricamento