Caso Cospalat, Renato Zampa è tornato a essere un uomo libero

L'ex presidente del consorzio caseario si è visto revocare dal Gip Venditti l'ultima misura di restrizione della libertà personale, l'obbligo di presentazione bisettimanale

L’ex presidente del lCospalat del Fvg. il consorzio caseario finito al centro della bufera giudiziaria sul latte tossico, è di nuovo un uomo libero.  Il gip del tribunale di Udine Roberto Vendittiha accolto l'istanza presentata dal suo difensore Cesare Tapparo e ha revocato la misura cautelare dell’obbligo di presentazione bisettimanale che ancora gravava sul 53enne di Pagnacco, su parere favorevole del Pm Panzeri.

L’attività difensiva dell’avvocato Tapparo, legale di 14 degli altri 16 indagati, tutti allevatori, continua sul fronte della raccolta della documentazione in grado di dimostrare l’infondatezza delle accuse mosse a loro carico da Nas e Procura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oltre a Taylor c'è di più! Il piccolo esercito di influencer made in Friuli

  • Michelle Hunziker festeggia il compleanno in Carnia con grappa, polenta e speck di Sauris

  • Nota artigiana udinese scompare da casa: l'appello del fratello

  • Martignacco, sequestrati 100 chili di pesce al ristorante

  • Due fotografi friulani tra i migliori al mondo nell'immortalare i matrimoni

  • Dopo sette anni di attività chiude la gelateria Grom di Udine

Torna su
UdineToday è in caricamento