Caso Cospalat, Renato Zampa è tornato a essere un uomo libero

L'ex presidente del consorzio caseario si è visto revocare dal Gip Venditti l'ultima misura di restrizione della libertà personale, l'obbligo di presentazione bisettimanale

L’ex presidente del lCospalat del Fvg. il consorzio caseario finito al centro della bufera giudiziaria sul latte tossico, è di nuovo un uomo libero.  Il gip del tribunale di Udine Roberto Vendittiha accolto l'istanza presentata dal suo difensore Cesare Tapparo e ha revocato la misura cautelare dell’obbligo di presentazione bisettimanale che ancora gravava sul 53enne di Pagnacco, su parere favorevole del Pm Panzeri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’attività difensiva dell’avvocato Tapparo, legale di 14 degli altri 16 indagati, tutti allevatori, continua sul fronte della raccolta della documentazione in grado di dimostrare l’infondatezza delle accuse mosse a loro carico da Nas e Procura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio mascherina: non sarà più un obbligo né all'aperto e né al chiuso

  • È finalmente cassa integrazione, l'Inps dice ok ai pagamenti

  • Addio mascherina, è ufficiale: via libera anche a cinema e sagre

  • Trovato morto nel suo letto a 26 anni, era nativo di Latisana

  • Vacanze estive: dove possono andare friulani e italiani nell'estate 2020

  • Schianto mortale in Carnia, perde la vita un motociclista

Torna su
UdineToday è in caricamento