menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Casette" dell'acqua: risparimio fino a 200 euro per le famiglie friulane

In termini di minor utilizzo di plastica, il risparmio è di 16 mila bottiglie di Pet ogni giorno

Si aggira tra i 180 e i 200 euro all'anno il risparmio per le famiglie dovuto all'utilizzo delle 31 'casette dell'acqua' di Cafc Spa, che consentono di prelevare acqua a km zero, direttamente dall'acquedotto attraverso le casette. Lo rende noto il Cafc.

Le case dell'acqua - l'ultima e' stata inaugurata di recente a Bagnaria Arsa - erogano ogni giorno 24 mila litri, di cui 55% di frizzante, 45% naturale, per un importo rispettivamente di 5 e di 2 centesimi al litro. La Provincia di Udine si classifica in Italia come le provincia con il piu' alto numero di casette operative.

In termini di minor utilizzo di plastica, il risparmio è di 16 mila bottiglie di Pet ogni giorno, di oltre cinque milioni all'anno.

"Questi dati - commenta il presidente Cafc, Eddi Gomboso - confermano che le casette permettono alle famiglie di risparmiare sui costi vivi del bene in se', oltre che di essere protagoniste attive di un miglioramento dell'impatto ambientale quanto a salvaguardia e conservazione dell'habitat".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento