menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«Inaccettabile utilizzo del Sacrario di Redipuglia per campagna elettorale»

Il vicepresidente regionale, Sergio Bolzonello, commenta lo spot di CasaPound Italia realizzato per le elezioni politiche e regionali del 4 marzo. Nel filmato il candidato premier, Simone Di Stefano, abbatte i "cartonati" degli avversari e chiude il proprio discorso dal monumento dedicato agli italiani caduti nella Prima guerra mondiale

«Il sacrario di Redipuglia è un luogo sacro e pertanto non si può pensare di utilizzarlo per realizzare uno spot elettorale». Così Sergio Bolzonello, vicepresidente del Friuli Venezia Giulia, denuncia la scelta di Casa Pound di realizzare una parte della loro pubblicità proprio all’interno della struttura militare.

«Non entro nel merito delle autorizzazioni, ma in quello dell’opportunità. Il sacrario rappresenta un luogo importante di riflessione e memoria, un monumento ai caduti di una guerra terribile e proprio per questo mai mi sarei permesso di utilizzare un cimitero di guerra per la propaganda elettorale. Ricordo che una delle conquiste più grandi di questa epoca è stata la pace e penso che da quei caduti venga alle nuove generazioni il monito di vivere in un mondo senza guerre. È vero che gli italiani sanno sempre unirsi nelle difficoltà, ma il caso estremo di una guerra non è quello da portare a esempio. Io preferisco ricordare come abbiamo saputo stare uniti dopo il terremoto del 1976» conclude Bolzonello.

IL VIDEO:  CasaPound come Justin Owusu, "spot" al Sacrario di Redipuglia


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento