"Sogna ragazzo sogna": la protesta silenziosa degli studenti delle superiori di Udine

Nella giornata di ieri, venerdì 15 novembre, sono comparsi 15 cartelli davanti alle scuole superiori di Udine per sensibilizzare l'opinione pubblica sulle problematiche formative e psicologiche legate alla didattica a distanza

Uno dei cartelli posti davanti al Malignani di Udine

Non si danno pace, genitori e studenti delle scuole superiori: la scuola è stata, secondo loro, messa da parte. Per questo il nome "Priorità alla scuola", contratto nell'acronimo "Pas", racchiude il senso del movimento che sta provando a scuotere il Friuli Venezia Giulia. L'ultima trovata, finalizzata alla sensibilizzazione dell'opinione pubblica sul tema dell'insufficienza della didattica a distanza, è stata l'esposizione di alcuni cartelli fuori dagli istituti superiori udinesi: versi di canzoni e citazioni sono comparse ieri, sabato 15 novembre, all'ingresso delle scuole. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e spostamenti verso i congiunti fuori regione: cosa succede dal 16 gennaio

  • Il Fvg è arancione: ecco tutte le regole in vigore da domenica 17

  • Verso la zona arancione: cosa cambia in Friuli Venezia Giulia e da quando

  • La "nuova era" finisce presto, stop alla produzione della birra friulana Dormisch

  • Coronavirus in Fvg, 20 vittime e 739 ricoveri: numeri drammatici

  • Casa completamente a fuoco in zona Udine Nord

Torna su
UdineToday è in caricamento