menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno dei manifesti

Uno dei manifesti

Manifesti contro CasaPound, gli organizzatori della manifestazione antifascista:"Purtroppo non siamo stati noi"

La segnalazione è arrivata in forma anonima alla nostra redazione, gli organizzatori della manifestazione contro il trasloco della sede di CasaPound non rivendicano l'azione

L'università, la loggia, le vie del centro: sono solo alcuni dei posti dove nella notte sono comparsi striscioni e cartelli di protesta contro il cambio di sede di CasaPound. 

La segnalazione è giunta in maniera anonima alla nostra redazione, mentre la Digos indaga per scoprire chi si cela dietro a tale gesto.

Intanto gli organizzatori della manifestazione di protesta che avrà luogo questo pomeriggio riferiscono di non essere gli artefici del gesto. "Purtroppo non è opera nostra purtroppo - dichiarano dal gruppo Coordinamento 25 aprile Udine - ma approviamo il contenuto degli striscioni  L'idea potrebbe essere stata di altri gruppi o singoli, oppure degli stessi rappresentanti di CasaPound per "incastrarci" in qualche modo".

La risposta di CasaPound

Non tarda ad arrivare la risposta dei rappresentanti di CasaPound.

"Per quanto riguarda l'affissione dei manifesti da parte dei così detti "antagonisti" non c'è molto da dire, noi da sempre portiamo avanti le nostre attività nel rispetto delle regole - dichiara Alessandro Strizzolo, responsabile provinciale di CasaPound Italia, le persone che hanno agito in quel modo sono il riflesso di una visione politica e sociale sterile che evidentemente vivono in nostra funzione, nel senso che se non ci fossimo noi non avrebbero niente da dire. Sicuramente non saranno queste azioni a fermare il nostro percorso."

"È totalmente da escludere che un membro di CasaPound possa aver compiuto un gesto simile - conclude, rispondendo a chi accusa la stessa CasaPound di essere autrice del gesto - Non è assolutamente nel nostro stile e il fatto che sorgano questi sospetti significa che gli autori del gesto non hanno il coraggio di prendersi le proprie responsabilità. Noi continuiamo sulla nostra strada senza bisogno di pensare a questioni del genere".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento