menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I carabinieri di Udine hanno fatto estradare un latitante dalla Germania

L'uomo, originario della provincia di Foggia, si era reso responsabile di diversi reati anche nella nostra regione, in particolare nella zona del Triangolo della sedia. Gli restano da scontare oltre 10 anni di carcere

I carabinieri del Nucleo investigativo udinese, coordinati dal Procuratore aggiunto Raffaele Tito e comandati dal Capitano Pasquariello hanno fatto estradare il latitante D.L., 43enne originario di Foggia, che può vantare una discreta carriera criminale. Dopo esseresi allontanato dall'Italia aveva trovato dimora a Dillenburg, nel land tedesco dell'Assia.
 
Si tratta di un pregiudicato con precedenti per reati contro il patrimonio e contro la fede pubblica, commessi in Friuli Venezia Giulia (Udine, Manzano e San Giovanni al Natisone), Puglia (Foggia), Lombardia (Gallarate, Cassano Magnago, Lonate Pozzolo). In tutto aveva accumulato una condanna pari a 14 anni e 15 giorni di reclusione per la quale, sottratti alcune periodi di detenzione giò scontati e l'indulto dell'estate 2006,  restano da scontare  10 anni 11 mesi e 11 giorni.
 
Nelle operazioni i carabinieri sono stati coadiuvati dalla polizia criminale di Westhessen, ha proceduto all' arresto.
 
Il buon esito delle indagini è stato determinato anche dalla sinergia venutasi a costituire tra Raffaele Tito e la Procura Generale di Milano, ove pendevano alcuni provvedimenti di cattura.
 
Venerdì scorso, con l'estradizione presso l'aeroporto di Fiumicino e la successiva traduzione al carcere di Rebibbia, si e' conclusa la paziente e laboriosa opera di ricerca.
 
 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento