Producevano false revisioni, scoperti dai Carabinieri a Udine Est

Un tunisino e un friulano di Carlino fabbricavano tagliandi di revisione falsificati e li rivendevano a un corriere: a scoprirlo i militari dell'Arma dopo un'indagine iniziata a settembre

Revisioni e tagliandi truccati: una truffa scoperta dai carabinieri della stazione di Udine Est, che hanno sorpreso un tunisino impegnato, insieme a un pregiudicato di trentanove anni di Carlino, a realizzare tagliandi di revisione falsificati al prezzo di 65 euro, per poi fornirli a un corriere di origine marocchina residente nella zona di via Riccardo di Giusto.

La notizia, riportata dal Messaggero Veneto, sottolinea come gli accertamenti dei carabinieri siano partiti lo scorso settembre, quando durante un controllo stradale era stato fermato proprio il furgone del corriere che abita a Udine Est.

A insospettire i militari dell’Arma è stato l’insolito colore del tagliando relativo alla revisione del mezzo attaccato sul retro del libretto di circolazione. Alcune verifiche incrociate anche con le banche dati della Motorizzazione civile hanno fatto emergere che il veicolo non era stato revisionato, come un secondo mezzo che il corriere aveva a casa.

Il marocchino ha ammesso tutto ai carabinieri che sono riusciti a chiudere il cerchio scoprendo che lo straniero, insieme ai suoi complici, aveva il compito di procacciare clienti, mentre l’altro falsificava i documenti con i dati di officine realmente autorizzate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto mortale sulla Ferrata, perde la vita a soli 22 anni

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Terrore in pasticceria, i clienti si nascondono in bagno

  • Lorenzo, una vita spezzata a soli 22 anni

  • Incidente mortale a Tarcento, la vittima è un 39enne di Majano

  • Mestre, 24enne di Osoppo muore per sospetta overdose

Torna su
UdineToday è in caricamento