menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«Chi conduce le indagini su Regeni ha picchiato a morte un detenuto»

A lanciare l'accusa è Ahmed Ragab, un egiziano che sostiene di avere lavorato per il quotidiano locale al Masry al Youm

Il capo dell'ufficio egiziano che conduce le indagini sulla morte di Regeni sarebbe stato in passato condannato a un anno di carcere per aver falsificato un verbale e picchiato fino alla morte un detenuto. A fare questa pesante accusa è Ahmed Ragab, un egiziano che nel suo profilo afferma di avere lavorato per il quotidiano locale al Masry al Youm. 

In un messaggio pubblicato sul suo profilo Facebook, Ragab scrive che «il capo dell'ufficio che sta indagando sulla morte di Giulio Regeni è stato accusato in passato di falsificazione di un verbale ufficiale e di torture che hanno portato alla morte nel 2000»; reati per i quali sarebbe stato «nel 2003 condannato da una corte penale di Alessandria ad un anno di reclusione con la condizionale». L'autore del messaggio non indica però il nome del capo dell'ufficio in questione. A condurre gli indagini sulla misteriosa morte del giocane ricercatore friulano trovato morto alla periferia del Cairo, è il procuratore Ahmed Naji, come riportato dai media locali.

LE RICHIESTE DI AMNESTY INTERNATIONAL. Il direttore generale di Amnesty International Italia, Gianni Rufini, ha scritto al ministro degli Affari esteri Paolo Gentiloni e all'amministratore delegato di Eni Spa, Claudio Descalzi, chiedendo a entrambi di fare quanto nei loro rispettivi poteri e possibilità per sollecitare le autorità egiziane a svolgere un'inchiesta approfondita, rapida e indipendente sull'omicidio di Giulio Regeni.??Nelle due lettere, Amnesty International Italia ha espresso l'auspicio che tanto la Farnesina attraverso l'ambasciata italiana al Cairo quanto Eni spa, in virtù della sua presenza nel paese e degli accordi commerciali tra l'Italia e l'Egitto, utilizzino i loro rispettivi canali per spingere le autorità egiziane a chiarire al più presto le circostanze dell'omicidio di Giulio Regeni e ad accertarne le responsabilità.?


 


   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento