Cronaca Centro

Cantiere ex -Upim: oggi l'ncontro fra Comune e commercianti

Venanzi: «Discusse azioni per limitare i disagi legati al recupero edificio»

Si è svolto questa mattina l'incontro tra l'amministrazione comunale e i commercianti ed esercenti le cui attività si affacciano sulla zona interessata dai lavori di ripristino dell'ex Upim da parte del Gruppo Rizzani De Eccher, incontro volto a illustrare il cronoprogramma del progetto e le azioni per mitigarne l'impatto sulla città.

14 luoghi dimenticati da valorizzare per rilanciare Udine: al 2° posto l'Ex Palazzo Upim

«Abbiamo incontrato i commercianti più interessati al progetto – ha spiegato l'assessore al Commercio Alessandro Venanzi – e illustrato loro il cronoprogamma del cantiere, mettendoci a disposizione per studiare in concreto tutte le azioni necessarie a limitare il disagio legato ai lavori in corso. È vero infatti che ci saranno ovviamente dei fastidi, ma bisogna inserirli nella prospettiva di una riqualificazione che porterà una nuova ''calamita'' commerciale in centro, dal momento che la metratura del complesso, sia commerciale che residenziale, sarà inalterata».

I lavori infatti dureranno due anni, ma saranno i due mesi iniziali, quelli più impattanti, perché la società titolare del cantiere dovrà sventrare il palazzo. Assieme ai commercianti elaboreremo le soluzioni migliori per tutti. Anche società si è resa disponibile per svolgere tutte le azioni da noi ritenute necessarie a contenere i disagi. Ovviamente, essendo un intervento privato, come amministrazione abbiamo possibilità di intervento limitate, essenzialmente di relazione con l'azienda».
Il cantiere per la riqualificazione del palazzo ex Upim, legato comunque al via libera della commissione edilizia previsto a giugno, si estenderà in piazzetta Belloni e nel giardino Morpurgo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantiere ex -Upim: oggi l'ncontro fra Comune e commercianti

UdineToday è in caricamento