Maxi retata con i cani antidroga in centro studi a Tolmezzo

Polizia locale, carabinieri e uomini del commissariato in azione ieri e oggi nel capoluogo carnico

Cani antidroga della cinofila di Treviso e venti uomini impegnati per i controlli effettuati a Tolmezzo in zona centro studi. Decine di studenti sono stati sottoposti a verifiche. Ieri, mentre alcuni vigili in divisa bloccavano in via John Lennon il flusso dei ragazzi dal e verso il centro studi, altro personale in borghese fermava i ragazzi che tentavano di sfuggire ai controlli, mentre altri colleghi ancora supportavano il tutto dalla sala operativa grazie alla visione diretta della videosorveglianza.

Gli esiti

Così è stato possibile fermarne alcuni in possesso di stupefacenti. Oltre a questo è stata setacciata la zona della rosta, a ridosso dell’argine del fiume But, con il rinvenimento di hashish in dosi già preparate e controllata con assiduità la stazione delle autocorriere, con agenti saliti anche sui mezzi. Su questi è stato rinvenuto altro stupefacente nelle cappelliere e sono stati realizzati sulle strade alcuni posti di blocco che hanno consentito il fermo di un’altra persona in possesso di droga. Martedì, inoltre, l’attività svolta in appoggio ai carabinieri, ha agevolato l’arresto da parte dei militari di un 22enne del posto. Oggi, dalle 7 del mattino, è stato eseguito il controllo dei passeggeri che arrivavano in stazione, verificando mezzo per mezzo l’eventuale presenza di sostanze stupefacenti.

Le forze in campo

L’operazione è stata coordinata dall'Uti Carnia e ha visto impiegati gli uomini della Polizia locale cinofili di Treviso con due conduttori specializzati, delle polizie locali di Reana e Tarcento, dei carabinieri del Norm di Tolmezzo e della Polizia di Stato del commissariato carnico. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Brollo

Sulla vicenda si è espresso il sindaco Brollo. «Abbiamo fatto arrivare apposta l’unità cinofila della Polizia Locale da Treviso perché in regione non c’è e quando dicevo che avremmo dato una stretta senza precedenti sulla sicurezza non scherzavo: oggi posso dire con orgoglio che per la prima volta a Tolmezzo, in Friuli e, a memoria, probabilmente in regione, abbiamo condotto una inedita operazione anti droga da parte della Polizia Locale con l’utilizzo dei cani».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccide la moglie dopo un diverbio, coltellata fatale

  • Elezioni comunali: Cividale, Ovaro e Varmo hanno i loro sindaci

  • Si aggravano le condizioni di Gianpiero: "la malattia ha continuato il suo lavoro"

  • Coronovirus: il contagio non molla e Udine è la città con più nuovi casi in regione

  • Studentessa universitaria trovata morta in casa

  • Udine Sud, apre un nuovo store di abbigliamento e accessori per la casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento