menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un cane è stato sepolto vivo vicino all'argine del Tagliamento

Grave episodio di maltrattamento di animali lungo la sponda veneta del fiume, ma non si esclude che chi ha compiuto il gesto possa essere arrivato dalla vicina provincia di Udine

Un meticcio, di grossa taglia, sepolto vivo in spiaggia. Il grave episodio di maltrattamento di animale ha avuto luogo a Bibione, sulla sponda veneta del Tagliamento. L’animale è stato sepolto vicino alla parte friulana, e gli uomini della Polizia municipale non hanno escluso che colui (o coloro), che se ne è sbarazzato possa essere arrivato dalla provincia di Udine. Come racconta Rosario Padovano sul Messaggero Veneto.

Indagini sono in corso, sia sulla sponda veneta che in quella friulana del Tagliamento, per individuare il protagonista del grave episodio di maltrattamento di animali. È stato scoperto infatti un cane meticcio di grossa taglia deceduto. Era sepolto per metà, non lontano dall’argine della località veneziana di Bevazzana, di fronte alla sponda friulana: la testa del povero sporgeva di qualche centimetro. Il timore degli agenti municipali è che il meticcio possa essere stato sepolto vivo, ma non si sa da chi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento