rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Cronaca

Stage all'estero con un progetto regionale, ma non viene pagata da mesi

La testimonianza di Federica Lebini, udinese di 27 anni, che da tre mesi non percepisce i fondi del progetto europeo grazie al quale ha iniziato la work-experience. Stando a quanto riferitole si tratterebbe di un «ritardo "burocratico»

«Sono partita con la speranza di un'esperienza all'estero che mi consentisse di acquisire competenze e confrontarmi con realtà diverse. Mi trovo invece a fare i conti con un sistema giovani-lavoro che non funziona e i cui fondi, che dvrebbero mantenermi qui durante l'esperienza, non arrivano da mesi perché, stando a quanto riferitomi dalla referente di Udine per Eures, la rendicontazione è bloccata».

Il racconto

A parlare è Federica Lebini, 27 anni di Udine, che dal 1 novembre si è imbarcata, come tanti giovani della sua età, per un'esperienza all'estero, precisamente nella sede della Confindustria bulgara. A spingerla il progetto Eures Fvg (European Employment Services – Servizi europei per l'impiego), che sostiene i giovani under 30 disoccupati nelle work-experience attraverso fondi che fungono da "retribuzione" per il lavoro svolto e che rappresentano la fonte di sostentamento dei giovani all'estero.

L'inizio

«Per il primo mese tutto bene - racconta Federica - ho percepito la prima parte del denaro, pari a 562 euro, ma è stata la prima e l'ultima volta. Ora sono quasi tre mesi che non percepisco nulla del contributo e mi ritrovo in una situazione di difficoltà. Dopo mesi di attesa ho chiamato la referente del progetto per Udine per chiedere spiegazioni. Mi è stato detto che le rendicontazioni sono bloccate, e quindi finché il problema non si risolve noi non potremo percepire nulla.».

La situazione attuale

«Mi ritrovo adesso a vivere all'estero, lavorando 40 ore settimanali gratis, con tutte le spese di una vita fuori casa senza sapere quando e se percepirò i soldi che mi sono necessari per vivere. Mi è stato detto che la situazione dovrebbe rientrare per i primi di marzo, ma nessuno ha certezze». L'esperienza, che dovrebbe concudersi il 30 di aprile, si sta rivelando tutt'altro che facile per la giovane, tra burocrazia e riorganizzazioni che hanno rallentato il compenso che le spetta di diritto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stage all'estero con un progetto regionale, ma non viene pagata da mesi

UdineToday è in caricamento