rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Blue Whale: la Procura di Udine archivia le indagini

Per i 4 casi segnalati in Friuli escluse presenze di una regia occulta

La Procura di Udine ha chiuso le indagini preliminari sul sospetto caso di Blue Whale in cui sarebbe caduta a inizio mese una ragazzina friulana di 13 anni. I genitori avevano segnalato la vicenda alla Polizia Postale dopo aver scoperto sulle braccia della figlia un tatuaggio simile a quello della balena dell'horror game che spingerebbe gli adolescenti fino al suicidio. Terminate le analisi sui contenuti dei telefonini sequestrati alla ragazzina, la Procura ha escluso la presenza di una regia occulta.

"Abbiamo la certezza che non ci sono state interferenze dall' esterno per convincerla a entrare in un circuito perverso", ha affermato il Procuratore di Udine, Antonio De Nicolo, condividendo la richiesta di archiviazione predisposta dal pm Maria Caterina Pace, titolare del fascicolo che era stato aperto a carico di ignoti per istigazione al suicidio. Stessa sorte è toccata anche ad altri tre casi che erano stati segnalati alla magistratura friulana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blue Whale: la Procura di Udine archivia le indagini

UdineToday è in caricamento