rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Cronaca Cividale del Friuli

Perseguita una collega di cui si è invaghito, stalker bloccato dalla Polizia

Nonostante i ripetuti rifiuti, un uomo ha continuato a tempestare la donna di attenzioni, avances, lettere e regali

Divieto di avvicinamento per uno stalker invaghito di una compagna di lavoro.

L'ossessione

Nonostante i ripetuti e palesi rifiuti, continuava a perseguitare una sua collega con avances reiterate, sms, lettere, regali, fiori e bigliettini che lasciava sul parabrezza della sua auto, nella cassetta della posta e sulla scrivania dell’ufficio. Non solo. La pedinava lungo le vie del centro di Udine e spesso si presentava davanti alla sua abitazione. Le continue molestie, poco a poco, hanno così causato in lei un perdurante stato di ansia e di paura, tanto che ogni giorno la dipendente si vedeva costretta a chiedere aiuto ad altri colleghi di lavoro ogni qual volta doveva recarsi all’esterno dell’ufficio per commissioni o per andare in pausa pranzo.

Via al divieto di avvicinamento

Nella mattinata di lunedì 8 ottobre, però, il personale del Commissariato di Polizia di Cividale del Friuli e della Squadra Mobile della Questura di Udine ha dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Udine, Ufficio del G.I.P., che ha così disposto il divieto di avvicinamento nei confronti dell'uomo. A rendersi responsabile del reato di “atti persecutori” è stato un dipendente pubblico che già in precedenza aveva ricevuto un ammonimento da parte del Questore di Udine dopo la denuncia avanzata dalla vittima, le dichiarazioni rese dai colleghi e altre testimonianze documentali raccolte. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perseguita una collega di cui si è invaghito, stalker bloccato dalla Polizia

UdineToday è in caricamento