Cronaca Lignano Sabbiadoro

Biker Fest conquista Lignano, un sabato a pieni motori per l'evento

La nota manifestazione dedicata ai bikers non manca mai di stupire: in tantissimi sono giunti ieri nella località balneare friulana per godersi la giornata "clou" dell'evento tra bike show, pin-up e la finale del campionato IMC

Con la giornata di sabato 18 la 35a edizione della Biker Fest si è confermato l’interesse del pubblico internazionale accorso all’evento punta di diamante della città di Lignano.

Nell’area centrale del Luna Park si sono concluse le iscrizioni al Bike Show, la più amata e vasta esposizione di moto Special in Europa, con l’esperienza dei customizer più abili e figli della tradizione di Daytona e Sturgis (USA). Molte tendenze nazionali e internazionali hanno preso vita proprio qui e non a caso, il Custom Bike Show della Biker Fest è il più storico in Europa, nato nel 1987, astro brillante del mondo dei preparatori.

Un’esclusiva assoluta è la Finale del Campionato IMC (Italian Motorcycle Championship) e l’unica data del Campionato Mondiale AMD in Italia, con l’esposizione delle moto più belle d’Europa. Ospiti e giuria sono arrivati da ogni parte del Mondo per stabilire i podi di categoria.

L'evento

Nel parcheggio hanno risuonato i rombanti motori V8 delle American Cars sin dalle prime ore del mattino, un ponte magico tra Lignano e il sogno della grande America, coordinato alla partenza dei mototours organizzati dal Motoclub Morena, che già da giovedì scorta le centinaia di motociclisti sulle meravigliose rotte del FVG per esaltarne la bellezza in attesa della parata dei centauri volutamente intitolata “Saturday Night Fever”, scenografica uscita notturna tra le vie della città. Il successo è stato totale e la parata ormai consueta, ha deliziato chi popolava le vie della splendida Lignano Sabbiadoro. Migliaia di moto scintillanti di ogni cilindrata, forma e marchio hanno attraversato in trionfo tutta la città, facendo eco ad uno spettacolo che incarna lo spirito on the road della manifestazione. Dalle 15 il fiato s’accorcia e l’aria già calda di Lignano diventa rovente con l’ingresso in scena delle Pin Up girls, bellissime ragazze estratte dall’immagine onirica dell’America dei film. In concorso 8 ragazze provenienti da varie regioni d’Italia e d’Europa che si sono esibite con il loro cavallo di battaglia, per una giuria composta da personaggi del settore. A presentare Filippo Damiano, per gli amici Pelù, fotografo di Cremona insieme a Sara Zoccolan in arte Sweet Poison. Miss East Cost Sweet Pin Up, giunto alla sua sesta edizione è stata la milanese Cristina Oddo nome d’arte Twincle Red.

Non sono mancati i resoconti di viaggio dei Motoviaggiatori, testimoni di esplorazioni planetarie ed esperienze surreali a cavallo delle loro fide motociclette.

Allo Stadio Teghil, estensione della Biker Fest, fila di appassionati per i Demo Rides, accorsi alla Biker Fest per testare gli ultimi ritrovati delle più grandi case di motori che ormai ragionano sull’applicazione della tecnologia elettrica ai veicoli. Ampio lo spazio dedicato al settore della mobilità elettrica, con un’apposita sezione denominata 2° E- Mobility Village, nata dalla collaborazione tra il Consorzio Lignano Holiday e Terre di moto srl, che si sviluppa all’interno dell’area parcheggio dello Stadio Teghil e che vanta ad oggi, di essere l’Area dedicata alle prove di veicoli green più vasta non solo in Italia ma in Europa". Uno sguardo al futuro e uno al passato, espressione del costante sforzo della ricerca per assecondare il progresso del mondo dei motori. Nella Off Road Area, oggi hanno messo “piede” anche i fuoristrada dei quasi 100 piloti presenti alla manifestazione. Il Team Manocchi, composto da Michele, dai figli campioncini d’Europa, Kevin di 13 anni e Giada di 16, da anni attivo in queste iniziative, ha coinvolto i ragazzi disabili facendoli diventare “Navigatori per un giorno”.

In totale sicurezza si sono spostati sullo sterrato preparato ad hoc, mettendo alla prova le capacità dei possenti mezzi fuoristrada. Per confermare poi la stravaganza degli attori della Biker Fest, un esercito di Trattorini racing, Motorini, Moped e Ape Cross a scardinare gli ammortizzatori e far spettacolo nel tracciato adibito, con le prove del mattino e poi l’esibizione sportiva del pomeriggio.

L’elicottero di Elifriulia, messo a disposizione dei visitatori, ha sorvolato l’area dando ancora adrenalina ad un pubblico che a fine giornata era sazio, di cose viste, di cibi esotici delle cucine di tutto il mondo e delle mille offerte proposte dall’organizzazione perfetta della Biker Fest. Gli Animal House che hanno suonato Live, seguiti in acustica dagli In Rock in acustica hanno appoggiato la ciliegina sulla torta. Alle 23 la morbida seduzione dello spettacolo burlesque di Lady BB ha animato lo spirito dei Bikers e dei moltissimi visitatori.

Tutto nel rispetto delle normative Covid e con il controllo del Green Pass in ingresso, che non hanno certo fermato la festa ma confermato che anche i bikers provenienti da ogni Stato, dietro le loro lunghe barbe, i tatuaggi e l’aspetto non convenzionale, difendono regole e principi di convivenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biker Fest conquista Lignano, un sabato a pieni motori per l'evento

UdineToday è in caricamento