menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'interno di Casa Cavazzini

L'interno di Casa Cavazzini

Un solo biglietto per tutti i musei di Udine, l'accordo tra Civici e Diocesano

Sottoscritto il protocollo d'intesa tra il Comune di Udine e l'Arcidiocesi. L'assessore Cigolot: «Vogliamo fare in modo che i turisti girino il più possibile per tutta la città»

Un biglietto unico — «il costo ideale sarebbe di 10 euro» dice l’assessore alla cultura Fabrizio Cigolot — per tutti i musei di Udine. Civici e Diocesano uniscono le forze e si dividono i guadagni, secondo quanto disposto dal protocollo d’intesa firmato in Comune, alla presenza del sindaco Pietro Fontanini, di monsignor Guido Genero e del direttore del Diocesano Giuseppe Bergamini.

La novità

Con un solo tagliando i turisti potranno quindi visitare tutto: Diocesano, castello e Casa Cavazzini. Le “entrate” verranno divise a seconda dell’ingresso da una parte o dall’altra. L’idea è quella di avere un biglietto elettronico, come si fa in tante altre città, che possa fornire i numeri esatti di chi ha visitato che cosa. «Questo sistema è progettato perché i turisti viaggino il più possibile in città, facendo in modo che vengano coinvolti nella realtà udinese».

I numeri

Per il museo diocesano ogni anno vengono staccati 13.500 biglietti. Nel 2017 la Galleria d'arte antica ha registrato 17.473 ingressi, il museo etnografico 5.475 e Casa Cavazzini 10.011 per un totale di 32.959. Se si considerano anche gli altri spazi espositivi come la chiesa di San Francesco, la galleria “Tina Modotti” e la Casa della contadinanza, il numero dei visitatori sale a 108 mila.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento