menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il momento della premiazione

Il momento della premiazione

Un'azienda di costruzioni friulana prima in Italia per sviluppo sostenibile

Alla I.CO.P. S.p.A. Società Benefit di Basiliano è andato il Best Performance Award 2020 di SDA Bocconi, JP Morgan, PwC e EQT

La ICOP di Basiliano si è aggiudicata il primo premio nella sua categoria al Best Performance Award 2020. Il premio è promosso da SDA Bocconi School of Management, insieme a J.P. Morgan Private Bank, PwC, Bureau Van Dijk, EQT e Havas, ed è finalizzato a valorizzare le migliori imprese italiane che si distinguono per l’eccellenza nello sviluppo sostenibile, inteso in un’accezione ampia, ovvero come la capacità di gestire l’impresa, garantendo la continuità aziendale nel rispetto delle dimensioni umana e ambientale, dell’innovazione e della gestione economica.

Il premio

Ogni anno, SDA Bocconi analizza i bilanci di decine di migliaia di società italiane per selezione un gruppo di circa cento società, che si sono distinte sulla base dei seguenti criteri riferiti all’ultimo triennio: redditività industriale, crescita costante dei ricavi, investimenti sopra la media di settore e struttura finanziaria solida. In questo ristretto gruppo, che raccoglie le migliori società italiane per redditività e solidità finanziaria, sono state poi individuate 15 società considerate eccellenti, sia dal punto di vista della performance economica e finanziaria, sia secondo i parametri ESG (Environmental, social and corporate governance). Dopo essere rientrata in questo ristretto gruppo dei finalisti per il secondo anno consecutivo, I.CO.P. S.p.A. Società Benefit quest’anno ha ottenuto il primo premio di categoria.

La soddisfazione

Soddisfatto l’ingegnere Piero Petrucco, Ad della società: “Dietro questo eccezionale risultato collettivo ci sono la fatica quotidiana in cantiere, le ore passate al computer, le telefonate, le arrabbiature e le risate di tutti. Siamo soddisfatti che siano state premiate le scelte fatte negli anni; aver messo al centro la sostenibilità ci permette oggi di cogliere le opportunità di questo momento di transizione. In questo anno particolare, l’impresa è stata reattiva grazie alla disponibilità e allo spirito di appartenenza delle persone. Sono convinto che investire in innovazione e in tecnologie ambientalmente sostenibili continuerà a dare i suoi frutti, in modo particolare nei prossimi anni”.

Il gruppo

La famiglia Petrucco opera da oltre un secolo nel settore dei lavori di ingegneria, con una particolare attenzione per le attività ad alto contenuto tecnologico. Fin dalle origini, il Gruppo si è focalizzato su comparti edili specifici, consolidando nel tempo un know-how riconosciuto sia nel mercato domestico, sia all’estero, nell'ingegneria del sottosuolo. All’inizio degli anni ’90, il Gruppo ha introdotto in Italia la tecnologia del microtunnel, in particolare nella realizzazione degli attraversamenti speciali per oleodotti e gasdotti, mantenendo fino ad oggi una posizione di leadership a livello nazionale e una presenza forte nel mercato internazionale.
La società friulana è oggi tra le principali società europee di microtunnelling e il secondo gruppo italiano nel settore delle fondazioni, con attività anche nelle infrastrutture portuarie (155 milioni di fatturato e circa 400 addetti a fine 2019). Un’attenzione particolare inoltre è quella rivolta al mondo sociale, sia all’interno, sia all’esterno del perimetro aziendale, un esempio del ruolo che un’impresa può e deve assumere nel proprio contesto, testimoniata da numerose azioni concrete e dalla recente formale trasformazione in Società Benefit.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento