Cronaca

Bertossi attacca Fontanini e il suo ufficio stampa, ma difende Ciani

Il commento di Enrico Bertossi, capogruppo di Prima Udine: "Basta propaganda elettorale”

Dopo l'infelice frase dell'assessore Ciani, inviata ai media locali dall'Ufficio stampa del sindaco Fontanini (e poi rivista e corretta 3 ore dopo), è intervenuto anche Enrico Bertossi, capogruppo di Prima Udine. Bertossi non è nuovo ad attacchi inerenti la comunicazione utilizzata dallo staff della giunta Fontanini, e ancora una volta punta il dito sull'uso quotidiano che viene fatto della pagina istituzionale che il Comune tiene su Facebook. 

"Giunte dalla parte dei delinquenti", gli ex assessori di Honsell chiedono le dimissioni di Ciani 

"Comunicazione faziosa"

«La comunicazione istituzionale del Comune di Udine - spiega il consigliere Bertossi -  è da troppi mesi ispirata alla faziosità e propaganda politica perdendo di vista leggi e norme di comportamento che impongono agli enti pubblici un atteggiamento al di sopra delle parti e rispettoso. Più volte abbiamo sollevato il problema di chi autorizza e controlla tono e contenuti dei post e dei comunicati stampa che vengono pubblicati attraverso i canali istituzionali di cui unico e solo responsabile ultimo è il sindaco. La pagina ufficiale Facebook offre quasi quotidianamente immagini e testi senza alcun equilibrio istituzionale e men che meno senza nessuna utilità informativa per i cittadini». 

L'attacco all'ufficio stampa e Fontanini

Bertossi richiama poi Fontanini al suo ruolo istituzionale, paventando, inoltre, l'idea -errata -che l'ufficio stampa del Comune possa aver preso il sopravvento sugli amministratori politici. «O il sindaco ha autorizzato il post e il comunicato stampa con la frase poi cancellata - aggiunge- , oppure la comunicazione istituzionale è gestita da un ufficio stampa che sfugge a qualsiasi controllo e pubblica qualsiasi cosa gli passa per la mente senza valutarne le conseguenze. In entrambi i casi Fontanini è responsabile di quanto sta accadendo da troppo tempo e non può certo chiamarsi fuori». Per quanto riguarda il comunicato stampa spedito ieri, inerente la chiusura della scalinata di via della Cernaia, la nostra redazione sa per certo che era stato validato sia da Ciani che dal primo Cittadino ben prima della sua pubblicazione. Questa informazione la conosciamo perchè quando ci è arrivata la richiesta di rettifica, abbiamo chiesto spiegazioni appurando per l'appunto che il virgolettato attribuito a Ciani era stato validato sia dallo stesso assessore che dal sindaco Fontanini.  

Bertossi in difesa di Ciani

Al di là della gaffe "comunicativa", il capogruppo di Prima Udine tiene però a sottolineare il suo plauso al lavoro che l'assessore alla sicurezza sta svolgendo in città. «Spiace che questo incidente di percorso offuschi il lavoro di uno dei pochi assessori (Alessandro Ciani, ndr) che si stanno impegnando con passione per migliorare le cose in città e probabilmente non sarebbe accaduto se la maggioranza e i suoi comunicatori lavorassero solo per il bene delle istituzioni abbandonando i toni della propaganda elettorale».

«Giunta dalla parte dei cittadini, non come quelle precedenti dalla parte dei delinquenti» 

Chiusa la scalinata di via Cernaia, Ciani: «Un passo verso la normalità»

Profilo Facebook del Comune, l'opposizione protesta con un'interrogazione

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bertossi attacca Fontanini e il suo ufficio stampa, ma difende Ciani

UdineToday è in caricamento