menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto tratta dal sito www.estense.com

foto tratta dal sito www.estense.com

Aggressione ai danni dei tifosi friulani, arrestato uno dei teppisti

Il folle agguato che ha preceduto il match di pallacanestro di sabato scorso fra l'Apu Udine e la Tramec Cento, valevole per la sesta giornata di ritorno del Campionato di Serie B, ha portato al fermo di una persona

L'incredibile scena di guerriglia urbana scatenatasi sabato scorso a Cento, a poche centinaia di metri dal Palazzetto della squadra locale, poco prima dell'incontro fra le due capoliste del girone, la Gsa Apu Udine e la Tramec, ha portato all'arresto di un tifoso. La notizia è stata riportata dal quotidiano online www.estense.com .

Come vi avevamo già raccontato, il 7 febbraio verso le 20.30, un gruppo di una ventina di facinorosi, armati di spranghe e bastoni si erano scagliati contro il pullman dei supporter friulani in arrivo al Palabenedetto, danneggiando il mezzo con un ripetuto lancio di oggetti e fumogeni. I carabinieri, informa il sito www.estense.com, essendo presenti sul posto sono riusciti ad intervenire con tempestività e a sedare la situazione. Durante gli scontri, anche i militari sono stati raggiunti dal lancio di oggetti e cinture borchiate, tanto che due carabinieri hanno dovuto ricorrere alle cure mediche riportando lesioni guaribili in 10 e 15 giorni. Con l’impiego di ulteriori pattuglie e in seguito alle indagini attivate durante l’intervento, si è giunti all’individuazione di un 32enne come uno dei responsabili del lancio di bottiglie contro il pullman e dell’aggressione e lancio di oggetti ai militari. L'uomo è stato arrestato con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato, lesioni personali, nonché violazione al divieto di accedere alle manifestazioni sportive (Daspo). Si tratta di G.V., pluripregiudicato del luogo, peraltro già sottoposto al provvedimento di divieto emesso sia dal questore di Bologna che dal questore di Ferrara.

 L’arrestato, dopo le formalità di legge, è stato portato presso la casa circondariale di Ferrara. Sono ora in corso accertamenti per individuare gli altri componenti responsabili dell’aggressione e dei tafferugli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento