Sbatte la porta del locale da ubriaco e poi prova a spaccare tutto

Momenti di tensione in un locale di via Paolo Sarpi, dove un avventore è stato calmato solo dall'intervento della Polizia

L'intervento degli agenti

Si è presentato al “Bar Lume”, in via Sarpi, poco prima dell’una di oggi. L’esordio non è stato dei migliori, avendo sbattuto la porta violentemente. Così il proprietario del locale lo ha ripreso, invitandolo ad andarsene - considerato il fatto che era pure alticcio - ma non c’è stato verso. È da quel momento che G.Z., classe 1962 nativo di Trieste ma residente a Udine, ha iniziato a rompere tutto quello che gli capitava a tiro, con in mano una bottiglia. Uno degli avventori ha così chiamato la polizia, che si è presentata sul posto con due volanti. Gli uomini della Questura cittadina hanno avuto il loro bel da fare, perché G.Z. opponeva resistenza, ma alla fine sono riusciti a calmarlo e ad arrestarlo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Piangevano tutti». L'incredulità e la tristezza dei dipendenti della Safilo

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • Entra in bar e punta il fucile contro un cliente per un commento di troppo

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Canta il coro gospel, più di 10 intossicati finiscono in ospedale

Torna su
UdineToday è in caricamento