menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incentivi per lo smaltimento dell'amianto e acquisto macchine da giardinaggio ecologiche: al via due bandi

Il Comune di Pradamano ha stanziato dei fondi per implementare le politiche ambientali

Il tema delle buone pratiche in campo ambientale è sempre più presente nelle agende delle amministrazioni locali. Ecco dunque che il Comune di Pradamano ha finanziato l’acquisto di mezzi green e la rimozione dell’amianto.

I bandi

L’assessorato all’Ambiente del Comune di Pradamano ha promosso la pubblicazione di due bandi “green” per diffondere le buone pratiche in termini di sostenibilità ambientale. Il primo riguarda la concessione di incentivi per la rimozione e lo smaltimento dell’amianto da parte di privati, il secondo l’assegnazione di contributi per l’acquisto di macchine da giardinaggio a basso impatto ambientale, una novità assoluta per il Comune di Pradamano.

«Come annunciato in campagna elettorale dalla nostra lista – chiarisce l’assessore Diana Miani – abbiamo messo a bilancio dei fondi per favorire l’acquisto, da parte dei residenti, di macchine da giardinaggio a minori impatti ambientali. Come previsto nel bando pubblicato in questi giorni, si potrà fare domanda da lunedì 21 ottobre e fino al 29 novembre. Una scelta ben precisa di questa amministrazione che ha messo a disposizione un plafond di 5 mila euro».

Il contributo

I contributi possono essere richiesti da residenti in possesso di un’abitazione con giardino a uso esclusivo per comprare, ad esempio, un trattorino tagliaerba, un robot tagliaerba o biotrituratori. Tra le caratteristiche dei mezzi richieste, il fatto che siano dotati di triturazione e di riduzione dello scarto verde e delle foglie e del sistema “Mulching” (sminuzzamento dell’erba, senza asporto del materiale di risulta). Il contributo, a fondo perduto, sarà pari al 50% della spesa ammissibile e comunque non superiore a 400 euro.

Rimozione dell'amianto

Per la rimozione dell’amianto, il Comune mette a disposizione 10 mila euro. Come previsto dal bando, possono presentare domanda persone fisiche proprietarie o titolari di diritto reale di godimento (diritto di superficie, enfiteusi, usufrutto, uso, abitazione e servitù) su immobili a uso residenziale e loro pertinenze, o enti condominiali. Anche in questo caso l’entità del contributo ammonta al 50% della spesa per un importo complessivo non superiore a 1.500 euro. La scadenza è fissata al 29 novembre.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento