Pagava gli acquisti con denaro falso: smascherato un faedese

L'uomo aveva immesso sul mercato diverse banconote da 50 euro. In casa gli è stata trovata una stamperia artigianale. E' stato deferito all'autorità giudiziaria per il reato di falsificazione e spendita di monete

Produzione e spendita di banconote false. Su queste fattispecie di reato ha lavorato dallo scorso novembre il Commissariato di Polizia di Cividale del Friuli, unitamente alle stazioni Carabinieri di Faedis e Cividale, concludendo un’indagine coordinata dalla Pm De Franceschi, che permesso di individuare il responsabile principale dell'immissione di banconote da 50 euro sul "mercato", il classe 1948 L.C., di Faedis. 

L'abitazione dell'uomo è stata sottoposta a una perquisizione che ha permesso di rinvenire e sequestrare il materiale utilizzato per la fabbricazione artigianale delle banconote: un computer con apposita stampante collegata, pennarelli argentati utilizzati per la falsificazione degli ologrammi e diversi fogli di carta, alcuni dei quali riportanti prove di stampa delle banconote da 50 e 100 euro; tutto il materiale veniva custodito in una stanza adibita a laboratorio.

Gli accertamenti eseguiti hanno permesso di ricostruire due tentativi di spendita e cinque spendite di banconote andate a buon fine: l’autore prediligeva tabacchini ed esercizi pubblici di Cividale e Faedis; tutte le banconote rintracciate sono state sequestrate.

L’autore della fabbricazione delle banconote ha ammesso le proprie responsabilità in merito alla falsificazione del denaro, escludendo il coinvolgimento di terze persone; in particolare, ha precisato di aver riprodotto autonomamente, dopo diverse prove, circa 12 banconote, molte delle quali erano già state messe in circolazione mediante la spendita negli esercizi pubblici della zona. L’attività investigativa ha permesso quindi di bloccare la circolazione del denaro falso. L’indagato è stato deferito all’autorità giudiziaria per il reato di falsificazione e spendita di monete.

La Polizia invita i cittadini che dovessero nutrire dubbi circa l’autenticità di banconote di cui entrano in possesso a rivolgersi immediatamente agli uffici della Questura o dei commissariati del territorio provinciale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto mortale sulla Ferrata, perde la vita a soli 22 anni

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Terrore in pasticceria, i clienti si nascondono in bagno

  • Lorenzo, una vita spezzata a soli 22 anni

  • Incidente mortale a Tarcento, la vittima è un 39enne di Majano

  • Mestre, 24enne di Osoppo muore per sospetta overdose

Torna su
UdineToday è in caricamento