rotate-mobile
Cronaca Cividale del Friuli / Piazza Giulio Cesare Foro

Banca di Cividale: quattro gli episodi di estorsione secondo la Procura di Udine

A sostenere le accuse nei confronti dei dirigenti dell'istituto creditizio cividalese, Di Bernardo, Cibin e Pelizzo, anche le dichiarazioni del commercialista udinese Franco Pirelli Marti e dell'immobiliarista Gianni Moro

Sono quattro, tutti slegati l'uno dall'altro, gli episodi di presunta estorsione che la Procura di Udine contesta ai vertici della Banca di Cividale, nell'ambito dell'indagine che ha portato agli arresti domiciliari del direttore generale dimissionario Luciano Di Bernardo.

Ad accusare presidente, direttore e vicedirettore generale - Di Bernardo, Pelizzo e Cibini -ci sarebbero, tra gli altri, le dichiarazioni del commercialista udinese Franco Pirelli Marti e dell'immobiliarista Gianni Moro, già indagati dalla stessa Procura per i fallimenti di alcune società legate alla galassia Fingestim.

L'avvocato Luca Ponti, difensore di Di Bernardo, ha commentato la vicenda: ''Impugneremo l'ordinanza al Riesame, ma presenteremo anche denuncia per calunnia nei loro confronti.''

Nel mentre si è svolto il Consiglio di amministrazione straordinario dell'istituto ducale, nel corso del quale è stata rinnovsata la piena fiducia al presidente Lorenzo Pelizzo all'unanimità.

Gli amministratori e i sindaci, informa una nota dell'istituto di credito, ''hanno altresì incoraggiato il presidente a tutelare la banca e se stesso in tutte le sedi da ogni illazione che ne comprometta l'onorabilità e l'immagine''. Nel corso della riunione è intervenuto anche il nuovo direttore generale, Mario Leonardi, nominato nei giorni scorsi come sostituto di Luciano Di Bernardo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banca di Cividale: quattro gli episodi di estorsione secondo la Procura di Udine

UdineToday è in caricamento