Bambini dimenticati dal nuovo decreto: cosa è previsto per la fascia 0-3?

I più piccoli potranno essere portati al parco accompagnati da un adulto, tutte le altre attività descritte dall'allegato 8 sono dedicate solo ai bambini dai 3 anni in su

I bambini da zero a tre anni continuano a essere gli eterni dimenticati. Come previsto dal nuovo Dpcm, infatti, gli asili nido sembrano costretti a restare chiusi e l'unica libertà prevista è la possibilità di portare i piccoli al parco.

La situazione

Il nuovo decreto del presidente del consiglio dei ministri tratta, tra i tanti altri, anche il tema dei minori e la riapertura, anche se parziale, dei centri dedicati ai bambini e ragazzi dai 3 ai 17 anni. Ma per quanto riguarda la fascia 0-3? Il decreto fa riferimento al fatto che dal mese di maggio è stata programmata una "riapertura regolamentata di parchi e giardini pubblici per la loro possibile frequentazione da parte di bambini anche di età inferiore ai 3 anni ed adolescenti con genitori o adulti familiari, anche non parenti". I centri estivi, i progetti di attività ludico-ricreative e di attività organizzate per bambini per il periodo estivo, però, saranno dedicate solo a bambini di età superiore ai 3 anni e adolescenti (a partire dal 15 giugno).

All'aperto

Come si legge nel decreto, "L'accesso del pubblico ai parchi, alle ville e ai giardini pubblici è condizionato al rigoroso rispetto del divieto di assembramento" nonché "della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro". L'accesso è consentito anche ai minori, "anche assieme ai familiari o altre persone abitualmente conviventi o deputate alla loro cura, ad aree gioco all'interno di parchi, ville e giardini pubblici, per svolgere attività ludica e ricreativa all'aperto nel rispetto delle linee guida del dipartimento per le politiche della famiglia" (elencate nell'allegato 8).

Chiusura degli asili nido

Il decreto, quindi, sembra chiudere alla riapertura degli asili nido per tutti i bambini della fascia 0-3 anni. Cosa si potrà fare? Se per i bambini e i ragazzi dai 3 ai 17 anni saranno riaperti dal 15 giugno i centri estivi, per i più piccoli sarà possibile solo andare al parco o ai giardini pubblici (rispettando tutte le norme anti-contagio). Si ricorda, inoltre, che i bambini al di sotto dei sei anni sono esenti dall'obbligo di indossare la mascherina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I genitori

Come commenta un genitore, riferendosi all'allegato 8 del Dpcm sui bambini 0-3 anni, "la sintesi è che o te li tieni tu, o un 'accompagnatore anche non parente' e al massimo li porti al parco giochi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Slovenia chiude nuovamente il confine con l'Italia, anche il Fvg è considerato zona rossa

  • Il ristorante non vuole chiudere e garantisce posti letto a prezzi stracciati

  • Covid 19: quattordicenne ricoverato a Udine in Medicina d'urgenza

  • Coronavirus, 334 contagi e tre morti: c'è anche una donna di 41 anni

  • Coronavirus, positivi alla Quiete, in ospedale a Palmanova, Udine e San Daniele

  • Fedriga e l'allarme Dpcm: "Spariranno migliaia di attività economiche"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento