200 bambini cacciati dal loro posto allo stadio, assolti sei ultras del Napoli

Si è conclusa la vicenda giudiziaria iniziata dopo il match tra partenopei e friulani nel novembre del 2017

Assoluzione dalle accuse di "violenza privata" e "violenza o minaccia" nei confronti degli steward che li avevano invitati ad occupare i posti indicati dal loro biglietto. Si è conclusa così la vicenda giudiziaria che ha coinvolto sei tifosi del Napoli, ritenuti autori della cacciata dalla tribuna di 200 piccoli calciatori della scuola calcio Jesolo il 26 novembre del 2017

Udinese-Napoli, Daspo per 26 persone

Determinante per la decisione favorevole per i sei ultras sarebbero state la mancanza di sommarie informazioni sull'accaduto da parte dei genitori dei piccoli calciatori e la sommaria e generica identificazione delle persone coinvolte da parte degli steward. 
Prima della partita tra Udinese e Napoli ci furono violenti scontri tra le forze dell'ordine e gli ultras partenopei all'esterno della tribuna. Scontri che si conclusero con arresti, denunce e contusi tra i tifosi e rappresentanti delle forze dell'ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Minorenne al volante per un giro con sette amici si schianta e muore a 15 anni

  • Chi era Daniele Burelli: aveva una passione profonda per le auto e i motori

  • Incidente all'alba, muore una mamma mentre accompagna la figlia a scuola

  • Taylor Mega ubriaca in diretta tv: "sono friulana, l'alcol dovrei reggerlo"

  • "Non fate il suo stesso errore", così la famiglia Burelli ricorda il ragazzo e lancia un appello

  • Incidente mortale in piazzale D'Annunzio, perde la vita una donna

Torna su
UdineToday è in caricamento