menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Balzeccare", il neologismo di un friulano all'attenzione della Treccani

Stefano Peres di Colloredo di Monte Albano è l'inventore della parola inserita nella "top five" del gioco/concorso "Cacciatori di parole nuove" indetto dalla celebre enciclopedia Treccani

Stefano Peres-2Il signore Stefano Peres (nella fotografia a destra) ha recentemente partecipato al gioco/contest indetto dalla famosa Enciclopedia Treccani dal titolo "I nostri lettori cacciatori di parole nuove" che invita i lettori e gli amanti della lingua italiana a suggerire nuovi termini mancanti in letteratura e fra i lemmi della Treccani e di cui potremmo sentirne l'esigenza per una migliore e maggiore capacità espressiva e di sintesi. La storia dell'Italiano è piena di neologismi entrati a far parte del vocabolario e del lessico parlato e scritto. E l'intenzione del gioco, giunto alla settima edizione, è proprio quella di verificare se arrivavano suggerimenti in questo senso.

La parola coniata e proposta da Peres è"balzeccare", ovvero azzeccare al balzo. Il termine è entrato a far parte della nuova cinquina delle parole proposte all'attenzione del pubblico della Treccani, assieme alle altre quattro: "campanologia", "imbarazzismo", "modamente" e "prorompenza". Queste cinque nuove proposte saranno ora collocate in una speciale quarantena per essere monitorate. "Non è detto - spiega la Treccani - che quanto oggi sembra occasionale o effimero non possa, nel corso del tempo, imporsi nell'uso ed essere perfino promosso a neologismo vero e proprio, per poi approdare agli onori dell'opera lessicografica".

Cacciatori di Parole-2

"Balzeccare - spiega la Treccani sul suo sito- significa 'azzeccare al balzo', cioè al volo. Il verbo, formato da balz[o] + [azz]eccare, possiede una vivace ritmica danzante. Appartiene al rango delle parole macedonia. Un caso particolare di parole composte. Sono parole formate dalla fusione di due o più parole, che di solito hanno un segmento in comune; di norma il primo elemento è una parola accorciata, mentre il secondo elemento è una parola intera".  L'autore ha creato anche balzecchìo, sostantivo che, in virtù del suffisso -ìo, assume su di sé l'idea di un'azione ripetuta o prolungata (vedi tintinnio, scampanio, ecc.), dotata di una certa sonorità.

"Come sempre - concludono-, le creazioni d'autore vanno incontro al piacere della realizzazione creativa individuale e insieme alla sospensione del giudizio comunitario. Ora la parola sarà messa in quarantena, in una dimensione però in cui vi sia libertà di balzeccare e di balzecchìo."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento