menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Baldasseria invasa dalla 'Piralide del bosso': le siepi stanno morendo

Il lombrico, originario dell'oriente e presente in Italia da alcuni anni, sta attaccando e facendo morire le siepi del quartiere

Baldasseria è invasa dalla ‘Piralide del bosso’. Il parassita sta infestando e distruggendo le siepi di bosso del quartiere. Le siepi ‘attaccate’ sono irrimediabilmente da sostituire. Non è un lombrico pericoloso per l’uomo, ma in diversi condomini si sta spingendo fino alle case. 

La ‘Piralide del bosso’ è un lepidottero della famiglia dei Piralidi originario dell’oriente (diffuso in Giappone, Cina e Corea) e arrivato in Europa nel 2007. L’insetto è stato segnalato in Italia nel 2010, in Veneto, Lombardia, Toscana e Friuli-Venezia Giulia. Le larve della piralide causano gravi danni alle piante di bosso. Le larve mature - lunghe fino a 3-4 cm - hanno capo nero, torace e addome verde giallastro con punti neri. La pupa è di colore verde chiaro con macchioline brune. L’adulto ha un’apertura alare di circa 4 cm. La forma tipica è bianca, con ali orlate in marrone, ma può esistere anche una forma melanica. L’attacco alle piante avviene preferibilmente sulle parti alte della chioma: in breve tempo le foglie sono distrutte e in alcuni casi le larve erodono anche la corteccia. La lotta si deve intraprendere appena si notano le larve. Il preparato “principe” da impiegare è il Bacillus thuringiensis varietà kurstaki (B.t.k.). E' consigliato l'uso anche di trappole a feromoni, per arrivare tempestivamente a conoscere le località dove le farfalle sono presenti e limitare i danni, colpendo le larve giovani con insetticida a base di B.t.k..

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Attualità

Covid, oggi in regione 336 positivi e 29 vittime

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento