La segnalazione: "Avvistato Black Mamba a Faedis"

Un nostro lettore ha incrociato un rettile fra le vigne a ridosso dei colli orientali del Friuli. Lui e un suo amico esperto di rettili sono convinti si tratti proprio del temibile rettile di origine africana

E' stato avvistato nel circondario del Comune di Faedis quello che io e un mio amico, esperto di rettili, crediamo essere il temibile e velenoso Mamba nero".

Questo il messaggio inviatoci da un nostro lettore che passeggiando per i campi che circondano Faedis è riuscito a immortalare il serpente che vedete nella fotografia in basso. Ovviamente non possiamo essere sicuri si tratti effettivamente di un Black Mamba. Il rettile è di origine africana, ha un corpo generalmente sottile e muscoloso, può raggiungere fino ai 4 metri di lunghezza e generalmente vive in luoghi non densamente popolati. Il suo habitat naturale sarebbe la savana sub-sahariana ma, in rare occasioni, è stato trovato anche nelle foreste tropicali. 

La smentita

A poche ore di distanza dalla nostra pubblicazione, molti lettori hanno scritto alla redazione affermando che difficilmente possa trattarsi di un Mamba nero. Fra le spiegazioni abbiamo selezionato quella di "Stella Stirpe", uno studioso di erpetologia e ofiologia che propende possa essere più un normalissimo biacco. Queste le sue motivazioni.

Mi sembra azzardato dire possa trattarsi di Black mamba. I motivi sono molti:

  1.  il colore (il mamba nero è di colore verde scuro sopra, e il ventre è più o meno beige, si chiama così per via della bocca che quando la apre per soffiare e/o sputare veleno è tutta nera.
  2.  diffida dall'uomo(non gli dò torto) e quindi cerca di evitarlo e di scappare. È raro che lo attacchi, lo fa in raro caso solo se è impossibilitato a scappare e in quel caso(incazzato) riesce addirittura a inseguire l'uomo per attaccarlo.
  3. è una zona estremamente assurda e rara per trovarlo. Vive in zone desertiche e raramente in zone umide.
  4. se il segnalatore è riuscito a fare quella foto (si distingue maluccio) doveva avere un mega zoom in quanto il mamba in questione è l'ofide più veloce tra i suoi simili (20 km orari), sarebbe venuta mossa, non avrebbe fatto in tempo a inquadrarlo perché si sarebbe defilato e se il tipo si fosse avvicinato non avrebbe fatto in tempo a scrivervi.  Il suo veleno è letale, in pochi secondi uccide un uomo.
  5. anche in Africa qualche matto ha tentato di estirpare questa specie senza riuscirci e quindi chiunque lo conosce se ne sta alla larga.
  6. oltretutto il Mamba nero è in grado di fare dei balzi ed elevarsi fino a 1/3 della sua lunghezza.

Avvistato Black Mamba a Faedis? La fotografia di un nostro lettore-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta nelle acque gelide del canale per salvare il suo labrador, è la compagna di mister Gotti

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • La scommessa di Alessandro: un'osteria nel cuore di Udine dove bere meno e meglio

  • Camminano per strada rientrando in albergo e gli arriva un secchio di urina in testa

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Schianto fatale lungo la regionale 356, perde la vita un motociclista

Torna su
UdineToday è in caricamento