menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'avvertimento ai passeur: «L'Italia non è il paese dei balocchi»

Il monito ai "trafficanti di carne umana" arriva dal procuratore capo di Udine Antonio De Nicolo

«I giudici trattano i passeur con severità nelle pene». Il Procuratore capo di Udine Antonio De Nicolo lo ha precisato in un momento in cui i confini della Provincia di Udine, in particolare la frontiera di Tarvisio con l'Austria, ma anche quella del cividalese con la Slovenia, sono teatro costante di flusso di clandestini. Il messaggio che il Procuratore vuol far arrivare agli "scafisti di terra", spesso provenienti dai Paesi dell'Est Europeo, è che «l’Italia non è il Paese dei balocchi. Il commercio di carne umana - ha chiarito all’agenzia Ansa - ha un disvalore penale enorme».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento