Automedica di Monfalcone, modica (Ugl): «Grave errore toglierla. la Regione la ripristini immediatamente»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

"Tagliare l'automedica di giorno in provincia di Gorizia, lasciandone una sola a Gradisca, e' un grave errore frutto di una scelta politica imbarazzante ed ottusa, noncurante della voce del territorio". Commenta cosi' Matteo Modica, Segretario Regionale Ugl Sanita' FVG la scelta della Giunta Regionale, in applicazione del nuovo piano dell'emergenza voluto con forza dall'Assessore alla salute Telesca, di togliere l'automedica di Monfalcone lasciandone solamente quella di Gorizia, utilizzata pero' anche per i trasporti urgenti con ambulanza verso Trieste e Udine. "Affermare che nulla cambiera' sul territorio, come ha dichiarato il responsabile del Pronto Soccorso e 118 di Gorizia dott. Barillari, e' indice di scarsa conoscenza oppure di cieca soggezione politica per la quale non si puo' mai dir di no, mentre ai cittadini si forniscono strane e non corrette prospettive". "Siffatte scelte politiche - prosegue il sindacalista - sono il fallimento della politica dell'emergenza nella nostra regione. Non ci vuole uno scienziato nel capire che, in caso di emergenza, l'accompagnamento della ambulanza a Trieste da parte del medico, con questa soppressione potrebbe significare inibire il suo intervento rapido, ad esempio, per un codice rosso nell' isontino". "Quindi - conclude Modica - la Regione ritorni sulle sue decisioni ripristinando immediatamente quella di Monfalcone".

Torna su
UdineToday è in caricamento