menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Ubriaco alla guida di un camion in autostrada sbanda pericolosamente

Fermato un autista di mezzi pesanti che, per la seconda volta in un anno, è risultato positivo all'etilometro. Durante i controlli, trovato dalla Polizia Stradale anche un uomo senza patente alla guida sotto gli effetti di stupefacenti

Sbanda vistosamente mentre guida un mezzo pesante, in autostrada: fermato autista di nazionalità ungherese risultato positivo all’etilometro per la seconda volta nel giro di un anno. Il fatto risale a qualche giorno fa quando, lungo l’arteria autostradale A/4 all’altezza dell’uscita di Porpetto, è stato notato un veicolo sbandare pericolosamente, creando pericolo per gli altri utenti che stavano percorrendo un tratto oltretutto densamente traffico e congestionato a causa dei lavori per la realizzazione della terza corsia. Il mezzo ha attirato l’attenzione di una pattuglia della polizia stradale che lo ha così sottoposto a controllo.

Recidivo

Per i conducenti di mezzi pesanti c’è il divieto assoluto di condurre mezzi dopo aver assunto bevande alcoliche e l’autista, che risultava positivo all’etilometro, anziché tasso “zero” previsto, risultava anche recidivo in quanto già stato multato sempre per la guida in stato d’ebbrezza appena un anno fa. Per questa seconda violazione il Codice della Strada prevede l’arresto da 8 a 18 mesi, l’inibizione alla guida da 32 sino a 72 mesi nonché la revoca della patente di guida.

In possesso di stupefacenti e senza patente

Sempre in autostrada ma questa volta sulla A23, nella notte tra sabato 16 e domenica 17 novembre, durante il servizio “Stragi sabato sera”, un conducente di nazionalità italiana non solo risultava positivo agli accertamenti per la verifica di controllo della presenza di sostanze stupefacenti, ma all’interno del veicolo venivano rinvenuti e sequestrati circa 2 grammi di cocaina e risultava privo di patente in quanto mai conseguita.

I controlli

A seguito della intensificazione dei servizi di controllo disposti dal Servizio Polizia Stradale nella settimana dal,'11 al 17 novembre, le pattuglie della Polizia Stradale in servizio di vigilanza hanno controllato 1343 veicoli, 1322 persone sono state sottoposte ad accertamenti con etilometro o precursore, 4 di queste sono risultate positive all’etilometro. 458 sono state le infrazioni complessivamente elevate con 1128 punti decurtati; le patenti di guida ritirate sono state 15, le carte di circolazione 7.
Nel corso dell’ultima settimana le pattuglie della Polizia Stradale hanno contestato 13 violazioni per il mancato uso delle cinture di sicurezza e 7 violazioni per l’uso del telefonino alla guida. Sono stati rilevati 5 incidenti stradali di cui 3 con presenza di feriti. Nel solo trascorso week end sono state sottoposte ad accertamento con etilometro o precursore 484 persone; 2 di queste sono risultate positive all’etilometro con valore superiore all'1,77.

.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento