menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Atti osceni verso una minorenne: condannato a un anno e quattro mesi

La Squadra Mobile della Questura cittadina ha dato esecuzione all'ordine di carcerazione emesso nei confronti di un 40enne udinese, per una vicenda che risale al 2010. Sconterà anche una condanna per danneggiamento aggravato

Nella mattinata di ieri il personale della Squadra Mobile ha arrestato I.P., 40enne udinese  condannato a un anno e quattro mesi di reclusione in quanto colpevole dei reati di danneggiamento aggravato e atti osceni.

In relazione a quest’ultimo reato, per cui è stato condannato alla pena di 10 mesi, il provvedimento giudiziario è stato originato dall’attività di indagine della polizia avviata a dicembre 2010, dopo la segnalazione raccolta da una ragazza, all’epoca dei fatti minorenne.  

ATTI OSCENI: CONDANNATO A 5 MESI DI RECLUSIONE

La giovane, ad agosto dello stesso anno, mentre si trovava all’interno di un parco cittadino notava un uomo provenire dalla direzione opposta a bordo di una bicicletta. Dopo averla incrociata e superata invertiva la sua marcia superandola nuovamente e proseguendo  lungo la via. Giunta all’altezza di una zona alberata, richiamata dalla voce dell’uomo, la ragazza si girava e lo vedeva nudo dalla cinta in giù, mentre si stava masturbando osservandola.

La ragazzina riusciva ad allontanarsi e a rivolgersi alla Questura per denunciare l'accaduto. Veniva così immediatamente avviata un'attività investigativa al termine della quale è stato individuato il soggetto in questione.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, contagi e decessi sono in aumento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento