Cronaca

Comune: serve un piano per assunzioni straordinarie di assistenti sociali

Meloni e Venanzi (Pd): Rientro al lavoro anche per agevolare la distribuzione dei buoni spesa che necessita di un supporto ulteriore

"A tutt'oggi i ricevimenti e le visite domiciliari degli assistenti sociali sono ancora "congelati"; prossimamente, la situazione non farà che peggiorare se non si trovano soluzioni. Come Partito Democratico ribadiamo la necessità di un rafforzamento del personale attraverso l'ausilio di personale comunale attualmente a casa e che, volontariamente, possa optare per il rientro in servizio con differenti mansioni (ciò può valere, ad esempio, per le educatrici d'infanzia, ma anche per altri dipendenti che lo desiderino) e con un piano per assunzioni straordinarie di assistenti sociali. Lo affermano i consiglieri Pd Eleonora Meloni ed Alessandro Venanzi, commentando le foto di numerose persone in fila in via Ermes Di Colloredo dalle 8:00 per recuperare i buoni spesa, tutti al medesimo orario 8:30 (con l'ufficio chiuso ancora alle ore 8:45).

"È una proposta a costo zero e immediatamente applicabile. Chiediamo alla giunta di inserirla all'interno del protocollo che verrà discusso e sottoscritto con le rappresentanze sindacali in vista della imminente riapertura degli uffici, secondo tutte le regole della convivenza con #Covid19". 

"Dalle foto odierne, emerge che la gestione della distribuzione dei buoni spesa necessita di un supporto ulteriore e che, con la riapertura dei servizi al pubblico, si aggraverà ulteriormente. 
Abbiamo segnalato ripetutamente la necessità di implementare il personale dei servizi socio assistenziali e di quello presente nelle ex circoscrizioni e auspichiamo l'ascolto da parte della maggioranza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune: serve un piano per assunzioni straordinarie di assistenti sociali

UdineToday è in caricamento