menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salute, Telesca a Codroipo: "La riforma sviluppa i servizi territoriali"

Secondo l'assessore alla sanità, "non c'è nulla da temere, bisogna avere fiducia nel cambiamento, senza il quale si rischia di mettere in discussione il nostro sistema sanitario pubblico"

"La riforma sanitaria regionale manterrà e svilupperà la sanità distrettuale e quella territoriale. Non c'è nulla da temere, bisogna avere fiducia nel cambiamento, senza il quale si rischia di mettere in discussione il nostro sistema sanitario pubblico". Lo ha affermato l'assessore regionale alla Salute, Maria Sandra Telesca, all'incontro pubblico dal titolo "Medio Friuli tra ospedale e territorio: quale futuro?", promosso oggi a Codroipo dal locale circolo Acli.

Con l'approvazione della legge regionale 17 dello scorso 16 ottobre (per il "Riordino regionale dell'assetto istituzionale e organizzativo del servizio sanitario e socio-assistenziale"), la popolazione del distretto sanitario di Codroipo temeva che in futuro avrebbe dovuto recarsi per gli esami, le visite specialistiche o i ricoveri negli Ospedali di Gemona o Tolmezzo, con i quali non ci sono collegamenti pubblici diretti.

La nuova riforma, infatti, prevede che il distretto sanitario di Codroipo faccia parte dall'1 gennaio 2015 dell'Azienda per l'assistenza sanitaria n.3 "Alto Friuli-Collinare-Medio Friuli".
I codroipesi si chiedevano se il distretto, la Rsa e l'Ospedale di comunità di Codroipo andassero a perdere parte delle loro attuali funzioni e competenze. L'assessore Telesca ha rassicurato i cittadini, presentando all'incontro "il disegno futuro" della sanità regionale che, in seguito al progressivo innalzamento dell'età della popolazione, investirà di più nella prevenzione ("è la dorsale della riforma"); porterà a una migliore distribuzione delle risorse ("oggi non sono spese bene") e potenzierà il ruolo della medicina di famiglia.

Nello specifico, l'assessore ha ricordato come il riordino sanitario regionale manterrà la continuità dei rapporti esistenti (visite specialistiche) tra i professionisti dell'Ospedale di San Daniele del Friuli e il distretto di Codroipo.

I relatori (il responsabile del distretto sanitario di Codroipo, Gianfranco Napolitano, e il medico di base Alberto Soramel) hanno evidenziato le qualità e le specificità (soprattutto il basso tasso d'ospedalizzazione rispetto alla media regionale) del sistema sanitario codroipese. All'incontro, moderato da Giancarlo Tonutti, ha partecipato anche il consigliere regionale Vittorino Boem.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento