menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Contributi confermati per le famiglie in difficoltà con i figli alle superiori

Gli assegni di studio, pari a 2,5 mln euro, sono destinati a tre fasce Isee deboli. Attraverso questi fondi la Regione vuole ridurre i costi del trasporto scolastico e dell'acquisto dei libri di testo

Tre fasce di reddito ed un Isee massimo di 33 mila euro. Sono questi i criteri con i quali verranno attribuiti i circa 2,5 milioni di euro destinati agli assegni di studio che la Regione sosterrà per far fronte ai costi di
trasporto scolastico e l'acquisto dei libri di testo
. Lo ha stabilito la Giunta regionale, approvando la relativa delibera proposta dell'assessore all'Istruzione, Loredana Panariti.

"La conferma dei parametri - ha spiegato Panariti - ed in particolare il tetto massimo di Isee pari a 33 mila euro, dovrebbe consentire di mantenere invariata la platea dei potenziali beneficiari rispetto allo scorso anno. Dal momento che i costi per il trasporto scolastico e l'acquisto di libri incidono in maniera significativa sui bilanci familiari - ha aggiunto l'assessore - abbiamo inteso venire incontro ai nuclei che si trovano maggiormente in difficoltà. Va ricordato infine - ha concluso Panariti - che la Regione fornisce i libri di testo in comodato d'uso nel biennio della scuola superiore. Questi due interventi dimostrano l'attenzione
molto alta che l'amministrazione ha nei confronti delle famiglie e degli studenti".

I fondi sono destinati ai nuclei familiari che hanno al proprio interno studenti iscritti alla scuola secondaria superiore. Gli assegni verranno erogati tenendo conto della condizione economica
del beneficiario, in ordine di priorità decrescente definito sulla base dell'indicatore Isee. A tal proposito sono state confermate le tre fasce già stabilite in passato: la prima è quella che prevede un valore massimo di Isee pari a 16.500 euro, la seconda da 16.500,1 a 22 mila euro ed infine la terza da 22.000,1 a 33 mila euro. Il termine per la presentazione delle domande di contributo relative all'anno scolastico 2016-17 è stato fissato per il 2 maggio di quest'anno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Chi può prenotare il vaccino? L'elenco completo delle categorie

Ultime di Oggi
  • Politica

    Fontanini continua a difendere il 'porta a porta': "Abbiamo dato una svolta"

  • Scuola

    Le scuole udinesi al top in Italia per l'amore per l'acqua

  • Politica

    Fedriga: "Non fossilizziamoci solo sul coprifuoco"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento