menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'immagine dell'ordigno

Un'immagine dell'ordigno

Bomba a mano rimossa dagli artificieri di Udine

La segnalazione dell'ordigno bellico da parte di alcuni passanti che avevano allertato i carabinieri nella zona di Polcenigo. Sul posto gli uomini del 3° Reggimento Genio Guastatori

Questa mattina gli artificieri del 3° Reggimento Genio Guastatori di Udine, allertati dalla Prefettura di Pordenone, hanno effettuato un  intervento di bonifica del territorio da ordigni residuati bellici del primo conflitto mondiale. 

I militari si sono recati a Polcenigo, presso “Le Sorgenti della Santissima”, in località Coltura, dove hanno prelevato una vecchia bomba a mano modello SIPE di fabbricazione italiana la cui presenza era stata recentemente segnalata, da alcuni passanti che avevano avvisato i Carabinieri della locale Stazione di Polcenigo.

Il residuato bellico è stato messo in sicurezza ed è stato trasportato sul letto del fiume Artugno, in provincia di Pordenone, dove il team EOD (Explosive Ordnance Disposal) ha provveduto alla distruzione finale. L’organizzazione delle attività, volte a garantire la sicurezza dell’area interessata, è stata coordinata dalla Prefettura di Pordenone. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento