menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ad Arta Terme, legno e architettura per la rinascita del territorio con “Urban Hugs” di Stefano Boeri

L’installazione artistica dedicata agli abbracci e progettata dell’architetto milanese, è ospite della celebre località termale friulana come simbolo di rinascita del territorio ad un anno dalla Tempesta Vaia. Ieri l'inaugurazione

Legno, arte, architettura e territorio insieme per ricreare il fondamentale legame tra uomo e natura e raccontare la rinascita di uno dei territori più suggestivi della Carnia. E' stata inaugurata sabato 14 dicembre, alle ore 11:00, nel giardino delle celebri Terme di Arta, l’esposizione dell’installazione artistica “Urban Hugs”, progettata da Stefano Boeri Architetti e realizzata dalla Filiera del Legno FVG con l’utilizzo di legno certificato del Friuli Venezia Giulia.

Il legno locale

Una scelta non casuale, quella dell’opera dell’architetto milanese, che simboleggia la rinascita del territorio montano ad un anno dai drammatici giorni della Tempesta Vaia che hanno lasciato profonde ferite nel patrimonio boschivo locale. Urban Hugs Urban Hugs è una micro-architettura composta da 95 cilindri di legno di 5 metri di altezza (legno a chilometro zero e certificato PEFC delle montagne friulane) che definiscono il perimetro dello spazio in cui “stringersi in un abbraccio” creando un momento di decompressione dall’intensità dei frenetici flussi quotidiani. Uno spazio per essere vicini. Uno spazio per abbracciarsi. L’opera, realizzata con essenze di abete bianco, abete rosso e larice, prosegue così il suo viaggio itinerante che l’ha portata ad essere protagonista in diverse kermesse internazionali dal FuoriSalone di Milano, a Golfo degli Aranci in Sardegna.

L’evento

Un anno dopo, molto si è fatto per il recupero del legname schiantato, questo anche grazie alla cooperazione. Oggi – esprime Stefano De Colle, Assessore alla cultura e al turismo del comune termale - con l’opera di Stefano Boeri, vogliamo ricordare quei momenti guardando avanti attraverso lo sviluppo di percorsi di condivisione sul territorio atti a dare nuova luce alle imprese e alla vocazione turistica territoriale". 

La collaborazione è stata al centro anche dei numerosi interventi che hanno dato vita all’inaugurazione.

All’evento erano presenti i rappresentanti della Regione Friuli Venezia Giulia, il Sindaco di Arta Terme Luigi Gonano, Giorgio Donà di Stefano Boeri Architetti, il Presidente dell’Ordine degli Architetti di Udine, Paolo Bon e i rappresentanti della Filiera del Legno FVG per offrire uno sguardo positivo verso il futuro attraverso importanti scenari di crescita a medio-lungo termine per la Carnia e la montagna friulana. All'evento hanno collaborato anche gli operatori della prima lavorazione del legno.

“Una collaborazione quella tra imprese della Filiera del Legno, l’arch. Stefano Boeri e l’Amministrazione comunale di Arta Terme, fondamentale per la condivisione di visioni comuni sullo sviluppo del nostro territorio attraverso il legno – afferma Matteo Marsilio capofila della Filiera del Legno FVG – Una risorsa, il legno, per la quale questo luogo eccelle e che oggi gioca un ruolo sempre più importante sul mercato”. L’installazione sarà presente dal 14 dicembre, per oltre un mese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento