Rifiuta i controlli, danneggia una volante e ferisce un agente: arrestato

L'uomo è stato bloccato grazie all'utilizzo dello spray al peperoncino

Un 43enne georgiano, senza fissa dimora, è stato arrestato dagli agenti di polizia giovedì pomeriggio a Udine. Tutto ha avuto inizio con la richiesta d'intervento di un residente di viale Duodo. L'uomo aveva infatti iniziato a litigare con un estraneo che, non curante, aveva parcheggiato la sua vettura invadendo la proprietà del cittadino udinese.

La furia

All'arrivo degli agenti, lo straniero, in evidente stato di ebbrezza, prima si è rifiutato di esibire i propri documenti o di fornire le proprie generalità, poi ha provato a sottrarsi al controllo allontanandosi. I poliziotti, dopo averlo fermato, lo hanno quindi fatto salire sull'auto di servizio, ma a quel punto ha iniziato a dare in escandescenze, tirando calci e pugni alla scocca della vettura, riuscendo pure a rompere un cristallo della portiera. Inutili i tentativi per fermarlo con le mani. Per sedare il raptus d'ira è stato necessario ricorrere allo spray al peperoncino. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'arresto

Trasportato in Questura per gli accertamenti, il georgiano è stato arrestato per le ipotesi di reato di resistenza a pubblico ufficiale, violazione di domicilio, danneggiamento e lesioni aggravate. Ferito ad un braccio un agente che ne avrà per 5 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio mascherina: non sarà più un obbligo né all'aperto e né al chiuso

  • Addio mascherina, è ufficiale: via libera anche a cinema e sagre

  • Schianto mortale in Carnia, perde la vita un motociclista

  • Vacanze estive: dove possono andare friulani e italiani nell'estate 2020

  • Carlo Cracco stringe una collaborazione con un'azienda friulana

  • Contagio dei lavoratori: l'Inail chiarisce di chi è la responsabilità

Torna su
UdineToday è in caricamento