menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arrestata all'estero: aveva rubato a un disabile e colpito i poliziotti

Una donna di 34 anni è stata trovata in Romania dopo aver commesso dei reati in Friuli Venezia Giulia

Era lo scorso giovedì 24 ottobre quando la Polizia rumena ha dato esecuzione al Mandato di Arresto Europeovnei confronti di una 34 enne cittadina rumena accusata di furto in abitazione, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.

I fatti

Gli eventi che hanno portato al provvedimento si riferiscono ai giorni tra il 4 e il 6 marzo 2015, a San Daniele del Friuli e a Tarvisio. Nella prima circostanza, la donna, ha effettuato insieme ad unomo un furto in una abitazione dove, approfittando dello stato di invalidità di un 73enne domiciliato nella casa, portava via di una catenina e un orologio d’oro.    
Il 6 marzo, invece, gli stessi due soggetti a bordo di un veicolo con targa tedesca sono stati fermati per un controllo. Nella circostanza, l'uomo e la donna erano insieme ad altri due connazionali: i quattro mentre il personale operante procedeva alla loro identificazione, riuscivano con la violenza a risalire a bordo del veicolo e, percorrendo un tratto dell'autostrada in contromano, in direzione del confine di stato con l’Austria, riuscivano a darsi alla fuga.  

Le indagini

A seguito dei provvedimenti di condanna, le lunghe e articolate indagini effettuate dal personale della Polizia di Stato, con il coordinamento della Procura della Repubblica di Udine con il concorso della Direzione Centrale della Polizia Criminale, Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, hanno permesso di rintracciare la condannata in Romania. Nella località di Valces la donna è stata arrestata: la Procura di Udine ha provveduto alle incombenze relative alla predisposizione del Mandato di Arresto Europeo. Le ricerche sono state complicate dal fatto che la donna, recentemente, aveva sostituito il cognome, come previsto dalle norme rumene.

Sono in corso le procedure estradizionali a cura del Ministero di Giustizia. La donna dovrà scontare una pena di 4 anni e 6 mesi, emessa a seguito di più condanne, disposte dal Tribunale di Udine.

Dall’inizio dell’anno sono stati effettuati 14 arresti all’estero in esito ad altrettanti Mandati di Arresto Europeo, e 8 sono le persone estradate in Italia a seguito di provvedimenti restrittivi delle Autorità Italiane.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento