menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Polizia e Carabinieri s'incrociano pedinando i banditi, poi li arrestano assieme

Si tratta della coppia - composta da due udinesi - che ha rapinato il Despar di Povoletto lo scorso sabato. Secondo gli inquirenti ai due sono riferibili altre rapine ai supermercati della provincia, tra cui quelle a Pasian, Palmanova e Carlino

L’ultimo colpo - andato a vuoto - è stato quello della serata di sabato alla Despar di Povoletto (“visitata” già lo scorso mese di agosto da dei banditi). Prima, con tutta probabilità, ci sono stati quelli riusciti di Palmanova, Pasian di Prato e Carlino. Ora la loro storia sembra essere definitivamente tramontata, grazie all’intervento congiunto di Polizia e Carabinieri, che li hanno arrestati successivamente alla rapina nel paese a nord est di Udine.  Si tratta di due pluripregiudicati per reati contro il patrimonio, entrambi udinesi, il 35enne  M.M. e la 30enne G.N.

Maiani e Ortolan Maiani.Ortolan-2

IL PEDINAMENTO. L’operazione è stata presentata dal maggiore Maurizio Maiani della Compagnia di Palmanova e dal vicequestore aggiunto Massimiliano Ortolan. «Non era di certo la prima operazione che facevano assieme - ha assicurato Maiani -. Valutando le rapine precedenti - ha proseguito Ortolan - siamo riusciti a concentrare i sospetti su di loro, iniziando un’attività di pedinamento. Sabato scorso si sono dati appuntamento all’esterno dell’hotel Concorde, in via Pozzuolo. La ragazza è arrivata in auto e l’uomo è salito sul sedile posteriore, non davanti. Una volta in auto ha iniziato a cambiarsi e camuffarsi, dando così evidenza al fatto che ci fosse qualcosa in ballo. I nostri tre uomini, iniziando a seguire i malviventi, si sono accorti di un’altra auto sulle loro tracce, realizzando che erano i carabinieri di Palmanova, in quel caso in cinque unità. È iniziata così l’operazione congiunta»

Il materiale sequestrato

rapina.povoletto-2

L'ARRESTO.  «Una volta arrivati a Povoletto - ha proseguito Ortolan - l’uomo, arma in mano (si tratta di una replica), è entrato nel supermercato. Gli agenti hanno deciso di attendere l’uscita, vista anche l’ora, e prenderlo all’esterno. Hanno visto tutta la scena da fuori compreso il momento in cui è stata puntata la pistola al cassiere. Una volta fuori dall’esercizio il 35enne è stato bloccato, anche con una certa fatica visto che un militare ha rimediato una distorsione a un polso ha. Il maltolto - circa 1.635 euro - è stato restituito e i due (lei lo attendeva) sono stati arrestati. Lui è stato condotto al carcere di Udine, lei a quello di Trieste».

Il Despar di Povoletto

despar.povoletto-2

L'operazione arriva a pochi giorni di distanza da un'altra che ha fatto arrestare una coppia di criminali dediti a questo tipo di attività. In quel caso si trattava di padre e figlio.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento