rotate-mobile
Latitanti

Violenza sessuale ed estorsione nei confronti della ex, finisce in carcere

Sono stati anche eseguiti sette dispositivi di condanna in regime di detenzione domiciliare, nei confronti di cittadini italiani di età compresa fra 42 e 65 anni

La Polizia di Udine, nelle ultime settimane, ha rintracciato in Romania un latitante ed eseguito una serie di provvedimenti di carcerazione e di detenzione domiciliare.

Il primo ordine di carcerazione, emesso dalla Procura generale di Trieste, è stato eseguito nei confronti di un uomo di 45 anni, domiciliato a Udine, che deve scontare una pena di 3 anni, 10 mesi e 13 giorni di reclusione. L’uomo è stato condannato per violenza sessuale ed estorsione. I reati sono stati commessi nel 2015 in provincia di Udine, ai danni della ex compagna, una donna udinese. E’ stato arrestato anche un uomo di 36 anni, domiciliato nella Bassa Friulana, in esecuzione di un ordine di carcerazione della Procura Generale di Trieste per l’espiazione di una pena detentiva di 3 anni e 6 mesi, in seguito a condanna per i reati di violenza sessuale, violenza privata, lesioni e violazione di domicilio. I fatti sono avvenuti in provincia di Udine nel 2017, successivamente alla conclusione del rapporto sentimentale fra il condannato e l’allora fidanzata, sfociati in un episodio avvenuto in casa della donna, dove l’uomo ha commesso fatti che gli sono stati contestati.

Sono stati anche eseguiti sette dispositivi di condanna in regime di detenzione domiciliare, nei confronti di cittadini italiani di età compresa fra 42 e 65 anni, per reati legati stupefacenti, furto, contro la pubblica amministrazione e di natura fallimentare. In merito a quest’ ultimo caso, si segnala la pena di 7 anni, a un uomo di 65 anni, di Udine, che in passato era amministratore di una società operante nella ristorazione – fallita una decina di anni fa – e che aveva portato alla bancarotta il suo gestore. Il 14 marzo scorso, la Polizia rumena ha poi dato esecuzione a un mandato di arresto europeo, disposto dalla Procura di Udine, dopo un ordine di carcerazione dell’aprile 2021 nei confronti di un cittadino rumeno di 52 anni. L’uomo deve scontare la pena della reclusione di 4 anni e 8 mesi, per cumulo di condanne emesse dai Tribunali di Gorizia e Udine, per furti commessi nel 2011 e 2012. L’uomo faceva parte di una banda di connazionali dedita a razzie e furti in abitazioni; ne avrebbero commessi almeno una ventina. L’uomo era fuggito all’estero ma, dopo lunghe indagini della Squadra mobile, con il concorso della Direzione centrale della polizia criminale, servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, il bandito è stato localizzato e arrestato a Timisoara. Sono in corso le procedure estradizionali. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sessuale ed estorsione nei confronti della ex, finisce in carcere

UdineToday è in caricamento