rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Latitanti

Si nascondevano all'estero dopo aver commesso reati in Friuli: arrestati in due

Si tratta di due persone, rispettivamente di origine kosovara e serba, che hanno commesso alcuni reati nella nostra regione. Le indagini sono state condotte dalla Procura di Udine

Due arresti per altrettanti latitanti. Lo scorso 26 maggio, la Polizia di Stato, in collaborazione con la Polizia di frontiera di Como Chiasso, ha dato esecuzione a un ordine per la carcerazione nei confronti di un cittadino kosovaro a seguito della condanna alla pena di 2 anni, 7 mesi e 2 giorni per fatti commessi il 15 gennaio del 2014 a Ugovizza. L'uomo, infatti, era stato sorpreso alla guida di un veicolo con targa francese, di sua proprietà,mentre entrava in territorio italiano con a bordo tre connazionali senza regolare permessi di soggiorno. Dopo il reati l'uomo era era riuscito a far perdere le sue tracce, riuscendo a fuggire all?estero. 

Secondo arresto

Il secondo arresto è avvenuto il 3 giugno scorso in collaborazione con la polizia di frontiera di Roma Fiumicino, che ha dato esecuzione a un ordine per la carcerazione della Procura di Udine nei confronti di un cittadino serbo, a seguito della condanna alla pena di 2 anni 10 mesi e 26 giorni di reclusione. Il provvedimento è stato emesso il 25 gennaio 2020 a seguito di due condanne del Tribunale per i Minorenni di Trieste, per fatti risalenti al 2009. In un caso l'uomo, allora ancora minorenne, era stato sorpreso alla guida di una vettura, senza aver conseguito la patente. A seguito dei controlli della polizia stradale di Amaro, erano stati rinvenuti 17 grammi di cocaina e per questo il ragazzo era stato condotto in una struttura per minori non accompagnati della provincia di Udine. Il secondo episodio riguarda un furto di automobile: pochi mesi dopo il primo fermo, il giovane si è reso responsabile del furto di un'auto che il proprietario aveva lasciato parcheggiata in strada a Cividale del Friuli. Rintracciato dalla polizia, il giovane era stato nuovamente colpito da provvedimento cautelare e, a seguito della liberazione, aveva fatto perdere le sue tracce fino a quando è stato rintracciato lo scorso aprile dalla Polizia spagnola a Blanes, vicino a Girona. Ora si trova nel carcere di Rebibbia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si nascondevano all'estero dopo aver commesso reati in Friuli: arrestati in due

UdineToday è in caricamento