Cronaca

Assalti ai distributori a Udine, lanciano gli estintori contro i carabinieri durante la fuga

I militari del Norm di Gorizia sono riusciti a bloccare uno dei due malviventi coinvolti nella fuga dopo un inseguimento da film

In manette uno dei componenti della banda che ha effettuato il colpo all'Eurospin di Capriva del Friuli nella notte tra il 24 e il 25 marzo. Il soggetto è stato sottoposto a fermo da parte dei carabinieri del Norm di Gorizia. Si tratta di un rumeno di 25 anni, con numerosi precedenti specifici e da poco uscito da un carcere italiano per fatti analoghi. Al termine delle formalità di rito è stato condotto al carcere del Coroneo di Trieste. Nelle mattinata di oggi il fermo dell’uomo è stato convalidato dal Giudice per le indagini preliminari, venendo disposta nei suoi confronti la custodia cautelare in carcere. La cattura si è verificata in seguito a un inseguimento nella zona dell'Isontino. L'auto utilizzata dal malvivente, che viaggiava con un altro complice che è riuscito a farla franca, potrebbe essere stata  usata per altri colpi nel territorio regionale, tra cui alcuni assalti ai distributori di benzina nell'hinterland udinese. 

L'inseguimento

La notte tra il 24 ed il 25 marzo la Radiomobile di Gorizia aveva intercettato un veicolo segnalato, tentando di mettersi al suo inseguimento, senza riuscire a raggiungerlo per  l’altissima velocità a cui l'auto viaggiava in senso opposto di marcia. Nel frattempo c'era stata la spaccata all’Eurospin di Capriva, con il furto di alcuni generi alimentari e del fondo cassa. Nel tardo pomeriggio del 25, sospettando che i malviventi potessero essere ancora in zona e che potessero colpire ancora, i carabinieri del capoluogo isontino hanno organizzato dei servizi di pattuglia specifici.

La cattura

Verso le ore 20 una pattuglia del Radiomobile che stava percorrendo via I Maggio a Savogna d’Isonzo, ha identificato la macchina sfuggita al controllo la notte precedente. Immediatamente i militari si sono messi all’inseguimento della vettura. E' iniziata una fuga ad alta velocità lungo la provinciale 8, in direzione Sagrado. Per cercare di evitare di essere raggiunti i banditi hanno lanciato 3 estintori da 6 chili all’indirizzo della pattuglia e, successivamente, anche alcuni piedi di porco in ferro. La radiomobile è riuscita a continuare l’inseguimento del mezzo in fuga, finché lo stesso non si è andato a schiantare sul guard rail in prossimità di Poggio Terza Armata. A quel punto, dalla vettura sono scesi due malviventi che sono scappati a piedi e che, approfittando del buio, si sono dileguati nella boscaglia. Dopo oltre due ore di ricerche i militari, assieme ad altri colleghi, sono riusciti a individuare uno dei malviventi,  accompagnato alla caserma di Gorizia. Le ricerche dell’altro fuggiasco sono proseguite per buona parte della notte, senza riuscire a rintracciarlo. È stata, invece, sequestrata l’auto utilizzata per la fuga e sono stati recuperati e sequestrati gli estintori lanciati contro i Carabinieri oltre a un borsello contenente più di 3.600 euro in contanti. 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assalti ai distributori a Udine, lanciano gli estintori contro i carabinieri durante la fuga

UdineToday è in caricamento