Cronaca

Spacciava in Friuli, latitante in Ungheria: arrestato componente di organizzazione criminale

Personale della Polizia di Stato ha arrestato un cittadino albanese destinatario di Mandato di Arresto Europeo latitante in Ungheria

Ieri, giovedì 30 luglio, personale della Squadra Mobile della Questura di Udine, in collaborazione con la Polizia di Frontiera di Roma Fiumicino, ha dato esecuzione all’ordine di carcerazione, nei confronti di un 41enne cittadino albanese. L’uomo deve scontare una pena di 5 anni, 3 mesi e 28 giorni, emessa a seguito di più condanne del Tribunale di Udine per eventi delittuosi commessi fra il 2008 ed il 2009, riguardanti la detenzione e lo spaccio di sostanze stupefacenti.

I reati

L'uomo faceva parte di un'organizzazione criminale, composta da connazionali e cittadini italiani, dediti all’importazione e allo spaccio di cocaina. Nel 2013, dopo essere stato già gravato da precedenti periodi di carcerazione, l'uomo era stato espulso coattivamente dal territorio nazionale. Le ricerche della Squadra Mobile hanno permesso di verificare che il latitante si trovava in Ungheria. Il 24 giugno scorso, sulla scorta delle evidenze segnalate alla Polizia Ungherese, l'uomo è stato tratto in arresto in esito al dispositivo della Procura di Generale di Trieste, che aveva provveduto alle incombenze relative alla predisposizione del Mandato di Arresto Europeo. L’uomo è stato condotto presso il Carcere di Rebibbia, a Roma.
Nei mesi scorsi, la squadra Mobile della Questura di Udine aveva già arrestato in Albania e successivamente estradato in Italia altri due sodali dell’organizzazione di cui lo stesso cittadino albanese faceva parte, anch’essi destinatari di condanne di diversi anni di reclusione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacciava in Friuli, latitante in Ungheria: arrestato componente di organizzazione criminale

UdineToday è in caricamento