Colpito da un arresto cardiaco sul monte Tamai, lo salvano i vigili del fuoco

L'uomo stava percorrendo il "troi das vacjes" quando ha chiesto aiuto al personale della squadra valanghe

E' stato colpito da un arresto cardiaco nel sentiero "Troi das vacjes" sul monte Tamai, ma ha avuto la fortuna che nei dintorni ci fossero gli uomini del Saf della "squadra valanghe" dei vigili del fuoco impegnati in un allenamento. Nonostante il malore l'uomo è riuscito a chiedere aiuto.

La dinamica

Accorsi sul luogo i vigili del fuoco, dopo una rapida valutazione eseguita secondo i protocolli sanitari, hanno attivato i soccorsi allertando il Nue. Una parte della squadra si è invece spostata alla partenza delle funivia del monte Zoncolan, dove si trova il defibrillatore. Le condizioni dello sci alpinista nel frattempo si sono fatte più critiche e avendo appreso che l'elicottero di soccorso era impegnato in un altro intervento a Sauris i vigili del fuoco si sono organizzati con polizia, forestali e guardia di finanza per trasportare con una barella "toboga" lo sci alpinista al punto di incontro organizzato. Da lì, a bordo di una motoslitta, è stato trasportato sul piazzale del polo sciistico, dove era atteso dal personale del 118.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientro dalla Croazia, Fedriga apre ai tamponi al confine

  • Dalla grappa al gelato: il re friulano dei distillati realizza il suo sogno da 5 milioni di euro

  • Turismo, il Friuli Venezia Giulia è penultimo nella reputazione nazionale

  • Si rompe un appiglio e cade per cento metri: muore sul Monte Sernio un escursionista

  • Vacanze in Croazia, quello che si deve fare quando si rientra in Italia

  • Migranti, la rabbia del sindaco di Gonars: "Pago di tasca mia e li porto tutti a Palazzo Chigi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento