Bloccato il monopolio di marijuana e hashish a Udine e Gorizia

Il Norm dei Carabinieri di Udine hanno smantellato un'organizzazione che riforniva tutta la zona di marijuana, hashish e anfetamine. I chili di droga erano chiamati "operai"

Il Nucleo operativo radiomobile di Udine ha sgominato una banda di spacciatori attiva sulla piazza del capoluogo friulano che operava quasi esclusivamente all'ingrosso in regime di "monopolio”, rifornendo i mercati delle province di Udine e Gorizia. 

L'operazione “Camaleonte”, denominata così per la capacità del gruppo di camuffarsi nel tentativo di eludere le indagini, è stata illustrata dal Comandante della Compagnia dei Carabinieri, capitano Alberto Granà. Proprio in riferimento ai tentativi di depistaggio effettuati da parte della banda è stato rivelato che per identificare un chilo di droga i malviventi usassero la parola "operaio". L'operazione ha portato all'arresto di sette persone, da agosto a oggi, e al sequestro di oltre tre chili di stupefacente.

L'operazione è partita lo scorso mese di agosto con il controllo di un Udinese di 50 anni, arrestato in flagranza per detenzione a fini di spaccio di oltre mezzo chilo di marijuana. Il canale di approvvigionamento dello stupefacente (marijuana, hasish, anfetamine) è stato individuato a Milano. La parte lombarda vendeva a quella friulana la “merce”  a circa 2.000/2.500 euro al chilo. Una volta piazzata al dettaglio la droga fruttava, per la stessa quantità, tra i 9.000 e i 10.000 euro.

Gli sviluppi investigativi hanno consentito quindi di individuare i due leader del sodalizio, due fratelli, un 45enne di Adegliacco e un 40enne di Grado, sottoposti a custodia cautelare il 6 febbraio. In quell'occasione sono stati perquisiti diversi indagati tra Udine e Gorizia che hanno portato al sequestro di un altro etto di stupefacente e all'arresto un flagranza di un udinese di 37 anni (le foto segnaletiche riguardano questi tre). 

 Screenshot 2015-02-07 14.15.41-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta nelle acque gelide del canale per salvare il suo labrador, è la compagna di mister Gotti

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • La scommessa di Alessandro: un'osteria nel cuore di Udine dove bere meno e meglio

  • Coronavirus, tutto quello che chiude fino al primo marzo

Torna su
UdineToday è in caricamento