menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ricercato per truffe in tutta Europa: arrestato dai poliziotti cividalesi

In manette un cittadino tedesco, nato nel 1973 in Olanda, che si stava nascondendo in provincia di Siena. Si era impossessato illecitamente di 16mila euro appartenenti a un imprenditore della cittadina ducale

Arrestato dagli agenti del Commissariato di Cividale un truffatore, ricercato a livello internazionale.

LA TRUFFA. L’attività ha preso il via da una denuncia di truffa presentata a fine settembre da un imprenditore di Cividale: l’uomo, titolare di un’agenzia di rivendita e riparazione di automobili, ha raccontato agli agenti di essere stato avvicinato da un cittadino tedesco il quale, dopo essersi “spacciato” per un commerciante di autovetture di grossa cilindrata immatricolate all’estero, aveva proposto all’imprenditore la vendita di un furgone e di una vettura di marca Audi. Lo straniero, quindi, si era fatto versare 16.000 euro a titolo di anticipo per i due acquisti: dopo aver incassato il denaro, si era reso irreperibile senza mai consegnare i veicoli.

I PRECEDENTI. L’attività investigativa intrapresa dai poliziotti ha permesso di ricostruire altre due truffe realizzate a Grado - sempre dallo stesso soggetto - con il medesimo metodo: una, con cui a metà maggio 2015 aveva intascato 6.500 euro di anticipo per la vendita di una Mercedes, ed una seconda per l’importo di 11.750 euro per la vendita di un’Audi a fine maggio.

LE INDAGINI. Dagli accertamenti investigativi, è emerso che il truffatore era ricercato a livello internazionale ai fini dell’estradizione all’autorità giudiziaria olandese, per reati contro il patrimonio commessi nei Paesi Bassi. L’indagine, coordinata dal Pm Maria Caterina Pace, ha permesso di individuare il nascondiglio del truffatore in un agriturismo in provincia di Siena: lì si nascondeva, assieme alla moglie R. R., cittadino tedesco nato in Olanda nel 1973. L’uomo è stato quindi arrestato lunedì e condotto nel carcere di Siena per essere messo a disposizione dell’autorità giudiziaria di Trieste, competente ad avviare la procedura per l’estradizione in Olanda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento