Austria: arrestato il "Re delle truffe" di Udine e di tutto il Nord-est d'Italia

Così lo definiscono i Carabinieri di Udine che, grazie alla collaborazione della Polizia austriaca, sono riusciti a bloccarlo. Nel curriculum vanta furti aggravati, estorsioni, resistenza a pubblico ufficiale e altro ancora

A Velden, nei pressi di un albergo posizionato suille rive del lago,  la polizia austriaca  ha arrestato il "Re delle truffe" di tutto il Nord Est. L'uomo, il 34enne nomade udinese M.H.,  è stato deferito all'autorità giudiziaria per innumerevoli truffe commesse con tecniche simili.

L'arrestato

Presso alcuni appartamenti di via Argentina, in zona San Gottardo, realizzava colpi con bottini di decine di migliaia di euro, imbrogliando potenziali "soci" in varie attività.

Assieme ad altre famiglie di nomadi infatti, rappresentando situazioni di lusso agiato, proponeva grossi affari, con l'intento di  riciclare denaro, millantando investimenti in locali erotici o in immobili di notevole valore economico.

La situazione era organizzata con molta cura, tanto è vero che le famiglie si erano dotate di un sistema di videocamere per il controllo della zona.

I Carabinieri, grazie alla collaborazione della polizia austriaca, sono riusciti a catturare dopo qualche settimana di ricerche M.H., il membro più rappresentativo di queste due famiglie, vero "cervello" dell'operazione.

Le indagini sono state coordinate dal PM Raffaele Tito.
 
            
 

                
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • Mestre, 24enne di Osoppo muore per sospetta overdose

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • A 24 anni apre il primo e unico negozio in regione di alimentazione naturale per cani

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • «Piangevano tutti». L'incredulità e la tristezza dei dipendenti della Safilo

Torna su
UdineToday è in caricamento