menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Litiga in casa col coltello in mano: interviene la Polizia e scopre serre di marijuana

Arrestato un 27enne colombiano. Gli agenti sono intervenuti su una segnalazione dei vicini, che sentivano delle urla provenire dall'appartamento. Una volta sul posto sono stati aggrediti dall'uomo

Interviene la Polizia per sedare una violenta lite in famiglia e scopre una piantagione di marijuana. L’episodio si è verificato ieri sera nell'abitazione di una famiglia di colombiani residenti a Udine. Gli agenti hanno arrestato un padre di famiglia, di 27 anni, con le accuse di coltivazione di stupefacenti, resistenza pubblico ufficiale, violenza privata e minaccia aggravata.

L’INTERVENTO. Le Volanti della Questura sono intervenute dopo una chiamata al 113 da parte di alcuni vicini che avevano sentito delle urla provenire dall'abitazione. L'uomo stava dando in escandescenze davanti ai familiari - moglie e due figli piccoli - brandendo un coltello da cucina. All'arrivo degli agenti si è rifiutato di aprire la porta. Poi, quando la suocera in visita è riuscita a far entrare i poliziotti, li ha colpiti con calci e pugni.

LA PIANTAGIONE. Una volta immobilizzato l'uomo gli agenti si sono accorti di un forte odore di marijuana che proveniva da una stanza. All'interno hanno trovato due serre in cui l'uomo stava coltivando sei piante di marijuana, ormai alte quasi mezzo metro. La droga e il coltello sono stati sequestrati, l'uomo arrestato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento